Lunedì 28 Novembre, aggiornato alle 15:11

Vola in Canada il progetto tutto sardo dell’abitazione ecosostenibile costruita da Casa Opera

Vola in Canada il progetto tutto sardo dell’abitazione ecosostenibile costruita da Casa Opera

Progettare un’abitazione che possa rispettare i suoi abitanti così da permettere all’uomo e all’ambiente di vivere al meglio e più a lungo possibile, questo è il concetto chiave del progetto Bluehouse. Nel dicembre del 2017 tale progetto  è stato selezionato dall’Agenzia per la promozione all’estero (ICE), facente parte del Ministero dello Sviluppo Economico, per un’azione di Partenariato in Canada.

Il progetto Bluehouse prende avvio nell’estate 2017 a seguito della Social Innovation School organizzata da Rumundu (leggi). Il gruppo di lavoro è composto da Marco Bittuleri amministratore dell’azienda Opera s.a.s. con sede ad Arzana, Annalisa Sanna, originaria di Orune, e Gianmario Sechi, originario di Sennori, entrambi laureati nella Facoltà di Architettura, prossimi alla laurea magistrale, con il quale è stato sviluppato un Accordo Quadro.

Bluehouse è una nuova concezione di casa che combina la bellezza estetica dell’edificio con la salubrità data dai materiali di bioedilizia con lo scopo di migliorare e perfezionare l’esperienza dell’abitare. Grazie alla scelta accurata dei materiali e a quelle di approvvigionamento energetico, è una struttura intelligente che si auto-sostiene, limitando le emissioni inquinanti nell’ambiente e favorendo benessere e salute per chi ci abita. Si ispira allo stile di vita improntato sul benessere fisico e spirituale che contraddistingue l’Ogliastra, una delle aree della Sardegna, individuata tra le quattro zone blu del mondo, per la straordinaria longevità dei suoi abitanti.

IMG-20171005-WA0015.jpg

Esempio di casa panoramica costruita da Casa Opera, con caratteristiche della bioediliza, vincitrice del premio Eco Luoghi promosso dal Ministero dell’Ambiente e dall’Associazione Mecenate 90

Il progetto Bluehouse consiste nel realizzare delle certificazioni energetiche in campo abitativo per le strutture salubri con il supporto di un monitoraggio costante attraverso dei sensori posizionati all’interno delle strutture edilizie. Tale sistema di certificazione sarà supportato grazie alla realizzazione di una piattaforma web che guida il cliente nella costruzione dell’edificio e garantisce un monitoraggio costante della struttura.

I benefici offerti dal progetto BLUEHOUSE sono certificazione, sicurezza, garanzia e durata.

Il gruppo di lavoro consolidato nell’estate del 2017, presenta l’idea progettuale ad ottobre del medesimo anno alla quinta edizione del Salone dell’innovazione in Sardegna, SINNOVA a Cagliari.

Nel dicembre del 2017 il progetto Bluehouse è stato selezionato dall’Agenzia per la promozione all’estero (ICE), facente parte del Ministero dello Sviluppo Economico, per un’azione di Partenariato in Canada, con l’obiettivo di facilitare l’incontro con potenziali partner canadesi (Business Angels, venture capitalist, incubatori, poli tecnologici e universitari, start up e aziende) per attività di collaborazione industriale; favorire lo scambio di tecnologia e la creazione di joint-ventures, partenariati tra incubatori o laboratori universitari, parchi scientifici e università dei due Paesi.

La missione in Canada si presenta come un’eccellente vetrina per il progetto Bluehouse, ma in particolar modo per le aziende che producono materiali inerenti al campo edile e alla domotica. È stata già avviata una partnership con l’azienda Sassarese OverApp operante nel settore della Information Technology, per la realizzazione del sistema che include la piattaforma web e il sistema di monitoraggio.

Avere visibilità a livello internazionale è sicuramente un punto a favore per i prodotti certificati già conosciuti a livello nazionale. Si parte con la speranza di poter arricchire e ampliare lungo il viaggio il bagaglio culturale e materiale del progetto, ma in particolar modo, si spera di condividere l’esperienza e il viaggio con nuovi partner da poter presentare durante il soggiorno canadese. Ci sono ancora dei posti a sedere liberi sul treno con direzione Toronto e Victoria, perciò chiunque voglia unirsi è il benvenuto!

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi