Lunedì 28 Novembre, aggiornato alle 10:13

Al via le operazioni di bonifica dell’ex campo nomadi di Fertilia e dell’ex campeggio di Mugoni

Al via le operazioni di bonifica dell’ex campo nomadi di Fertilia e dell’ex campeggio di Mugoni

Al via il recupero di due aree degradate alla periferia di di Alghero, l’ex campo nomadi di Fertilia e l’ex campeggio di Sant’Igori

Per il recupero dell’ex campo nomadi di Fertilia, la Regione ha messo a disposizione un milione di euro, per bonificare l’intera area immersa nella pineta dell’Arenosu, trasformata per decenni in una discarica a cielo aperto. Osservando tutt’oggi l’area si può notare la presenza di rifiuti di ogni genere: eternit, resti di auto, pneumatici, plastica che spesso venivano bruciati, decine di metri cubi di materiale da rimuovere e portare in discarica. Mentre solo l’esito dei carotaggi darà conferma o meno dell’inquinamento del sottosuolo e quindi si interverrà di conseguenza.

Per quanto riguarda l’ex campeggio di Sant’ Igori, distrutto da un incendio nel settembre del 2015, il Ministero dell’Ambiente ha messo a disposizione 700mila euro per il completamento delle bonifiche avviate nel giugno scorso. L’obiettivo è quello di restituire la pubblica fruizione l’intera area ancora sottoposta a sequestro giudiziario.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi