Giovedì 2 Febbraio, aggiornato alle 10:17

Fra Treselighes e Audax Algherese è stato derby vero anche a fine partita

Fra Treselighes e Audax Algherese è stato derby vero anche a fine partita

Gran bel derby quello andato in scena sul terreno erboso di villa Assunta, fra Audax algherese e Treselighes. Risultato finale a reti inviolate ma il risultato non tragga in inganno. È stata una partita combattuta con una folta cornice di pubblico considerata anche la giornata sollegiata e mite. È finita per 0 a 0 ma in campo c’è stata battaglia per 90 minuti e per l’arbitro, una signorina che ha dimostrato di saperci fare, è stata una serata di lavoro.img_3673

Il Treselighes adesso continua a rimanere in testa alla classifica con 35 punti dopo 14 partite giocate , 11 vinte solo due pareggi e una sola sconfitta, con all’attivo 46 reti realizzate e solo 17 subite. L’Audax Algherese distante solo due lunghezze in classifica rimane a 33 punti dopo 14 partite giocate con 10 vittorie tre pareggi e una sola sconfitta, con all’attivo 29 reti segnate solo nove subite. Un cammino delle due squadre come si vede molto interessante, che dimostra che entrambe ambiscono alla vittoria del campionato. Il percorso è ancora lungo e si capisce che vincerà il campionato soltanto chi sbaglierà di meno. In lizza ci sono tre formazioni il Treselighes, il Campanedda, Audax Algherese e Florinas tutte racchiuse nel volgere di tre punti . Tornando al derby possiamo dire che è stata una bella partita giocata a buon ritmo dove a tratti l’ Audax algherese ha dimostrato di avere buone trame di gioco rischiando persino di passare in vantaggio. Nella seconda frazione di gioco il Treselighes ha alzato un po’ il baricentro e ha schiacciato la formazione algherese rischiando sua volta di passare in vantaggio. Ottima la parata del portiere Sechi che ha impedito la capitolazione intorno al 30º del secondo tempo. E quella che è stata una buona partita avvincente e tirata per 90 minuti, stava per macchiarsi alla fine del tempo regolamentare quando le due formazioni sono entrate in contatto specie con i giocatori che avevano ancora troppa adrenalina in corpo. C’è stato un parapiglia finale momenti di tensione, ma tutto si è concluso solo con spintoni qualche alzata di tono e nulla più. Per Angelo Bardini e Geppo Serra il duello continua a distanza.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi