Lunedì 28 Novembre, aggiornato alle 8:04

Dopo quasi 14 ore di lavoro, la balena non c’e più!

Dopo quasi 14 ore di lavoro, la balena non c’e più!

Sono cominciate sabato 13 Gennaio,  le operazioni di recupero dello scheletro del cetaceo spiaggiato sul litorale di Sorso all’altezza del sesto pettine. Il Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Sassari, d’intesa con il Comune di Sorso, che ha coordinato i lavori mettendo a disposizione del territorio le proprie professionalità e coinvolgendo nel cantiere gli studenti e le studentesse del Corso di laurea e alcuni giovani allievi degli istituti superiori cittadini impegnati nel programma di alternanza scuola-lavoro.

Sotto la guida del Direttore del dipartimento, Eraldo Sanna Passino, hanno dato un contributo al gruppo “Recupero balena” coordinato dal responsabile scientifico Marco Zedda, docente di Anatomia animale all’Università di Sassari, affiancato da altri docenti e tecnici dell’Ateneo: Andrea Rotta, Stefano Rocca, Giovanni Garippa, Antonello Floris, Renata Manconi, Nicolino Rassu, Paolo Merella e Pierpaolo Pintus.

Dopo 13 ore e  mezza di lavoro, grazie alla grande squadra che si è formata per portare a termine questo lavoro, composta da studenti, docenti, con la collaborazione dei tecnici della Ditta Spea di Sassari,  impegnati gratuitamente a rimuovere la balena spiaggiata che era diventata ormai un caso nazionale, ora possiamo certamente affermare che la balena non c’e più! Alla faccia di chi aveva proposto un preventivo da capogiro!

26731449_10213360385636825_6158645964083826076_n

Nella foto il gruppo di lavoro impegnato nei giorni scorsi nel litorale di Sorso per la rimozione della balena (fonte fb uniss)


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi