Lunedì 28 Novembre, aggiornato alle 10:13

L’ufficio di rappresentanza della Catalogna ad Alghero non riaprirà

L’ufficio di rappresentanza della Catalogna ad Alghero non riaprirà

Ad Alghero si incominciava credere, così come annunciato dal sindaco, che l’ufficio della delegazione della Catalogna riaprisse, invece da ieri corre notizia che c’è stata una marcia indietro su tutto il fronte. Il ministro dell’Interno Spagnolo ha dato il commiato gli impiegati dell’istituto Ramon Llull di Alghero, in una parola deve chiudere. Non una entità politica , ma dedicata solo a promuovere la cultura e la lingua catalana, come qualcuno ha fermato sul social. Non è valso l’appello di sette ex sindaci algheresi, indirizzato al premier Rackoy e al nostro Ministero degli esteri, le ragioni della politica hanno prevalso su tutto il fronte, fra Spagna e catalogna, oramai è un muro contro muro. E pagano tutti.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi