Giovedì 8 Dicembre, aggiornato alle 10:00

Lavori pubblici, Balzarini ed Erriu al convegno di Legacoop

Lavori pubblici, Balzarini ed Erriu al convegno di Legacoop

Il presente e il futuro del mercato delle opere pubbliche e dei servizi in Sardegna, le implicazioni del nuovo codice degli appalti e le difficoltà delle imprese: sono stati i temi del convegno organizzato questa mattina da Legacoop a Cagliari, nella sede della Fondazione di Sardegna, al quale hanno partecipato gli assessori dei Lavori Pubblici Edoardo Balzarini e degli Enti Locali Cristiano Erriu. Un’occasione, per i due esponenti della Giunta Pigliaru, per delineare il ruolo della Regione, lo stato dell’arte delle riforme in atto, le novità già avviate o in procinto di essere attuate.

BALZARINI – “L’Assessorato dei Lavori Pubblici ha fatto la sua parte fin dall’inizio di questa legislatura proponendo e mettendo in campo strumenti finanziari importanti come il Mutuo Infrastrutture, per circa 700 milioni, completando la programmazione delle opere attribuite alla sua competenza (oltre 370 interventi per 505 milioni) – da realizzarsi a cura dei soggetti attuatori individuati, come Comuni, Province, Consorzi, Area, – e curando i primi trasferimenti finanziari agli Enti, secondo i cronoprogrammi redatti dagli stessi, che a loro volta hanno avviato oltre 100 gare d’appalto. “Ricordo – ha aggiunto Balzarini – le altre iniziative sviluppate dall’Assessorato, impegnato in particolare come struttura commissariale nel campo della mitigazione del rischio idrogeologico, ed i risultati conseguiti sia nella programmazione dei finanziamenti attribuiti in particolare i fondi FSC 2014/2020 per infrastrutture, oltre 1100 milioni e 300 interventi, sia nell’assicurare elevati livelli di spesa (bando “cantierabili” con 143 interventi che ha consentito l’utilizzo delle risorse POR 2017/2013 non ancora spese da alcuni assessorati regionali per circa 74 milioni)”. L’assessore Balzarini ha inoltre ricordato i risultati positivi del controllo dell’avanzamento dei lavori eseguiti da Anas, come consentito dal regime commissariale dell’opera, della nuova Sassari-Olbia dove “se è vero che ci sono tre lotti in crisi, per difficoltà intrinseche alle ditte esecutrici, è altrettanto vero che vi sono sei lotti aperti al traffico”. “Riteniamo – ha aggiunto Balzarini – che un grosso contributo per il superamento delle problematiche procedurali e per agevolare l’attività delle PMI e microimprese, potrà essere fornito dal nuovo DDL “Nuove norme in materia di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture” sviluppato dall’Assessorato, approvato dalla Giunta e, attualmente, all’esame del Consiglio regionale. “In ultimo – ha concluso l’Assessore – entro dicembre presenteremo il nuovo prezzario dei lavori pubblici che la Giunta potrà approvare agli inizi del 2018: sarà un documento con aggiornamento dinamico, tale da poter essere costantemente aggiornato telematicamente, e sarà caratterizzato, oltre che dall’aggiornamento dei costi, dall’introduzione di tutti gli elementi che caratterizzano il mercato moderno, i nuovi materiali e le nuove categorie, come ad esempio quelle legate al risparmio energetico e all’utilizzo delle energie rinnovabili”.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi