Giovedì 2 Febbraio, aggiornato alle 10:17

I veggenti che sapevano tutto sul futuro di Ryanair

I veggenti che sapevano tutto sul futuro di Ryanair

Il consigliere del P D Enrico Daga avrebbe previsto i problemi attuali di Ryanair 

Il direttivo locale di “Azione Alghero” interviene sulle dichiarazioni rese su Facebook dal consigliere del PD Enrico Daga a proposito  del tracollo dell’aeroporto di Alghero e dei problemi di Ryanair ” ampiamente previsti”. Ecco la nota:

“Leggiamo con stupore le affermazioni fatte su FB da un consigliere comunale algherese del Partito Democratico , che con enfasi esalta il lavoro fatto da lui, dall‘ex assessore regionale ai trasporti Deiana e dal Senatore Silvio Lai sull’aeroporto di Alghero.

A leggere le dichiarazioni del consigliere comunale algherese Il trio di novelli veggenti, giocando con largo anticipo, avrebbe previsto i problemi attuali di Ryanair e per questo avrebbe fatto di tutto per far cessare “ il monopolio a sangue freddo” della compagnia aerea irlandese, scegliendo sapientemente di non contribuire ad alimentare finanziariamente i voli low cost sull’aeroporto di Alghero.

Caspita, siamo basiti, e ci chiediamo chissà quanti milioni avrebbero potuto guadagnare questi novelli emuli del mago Othelma e dell’universalmente noto Nostradamus con tali doti premonitorie, giocando in borsa sul crollo di Ryanair.

Oggi, con un maldestro tentativo di ribaltamento della frittata, con l’intento di farci tutti fessi e contenti, si pretende anche un ringraziamento per la “lungimiranza “ mostrata, per aver salvato il territorio dalle mire predatorie di Ryanair dopo aver fatto di tutto per far scappare Ryanair, frapponendo problemi e difficoltà giuridiche pur di non finanziare il vettore o garantire, altrimenti, mediante bandi pubblici il mantenimento di un sistema di collegamenti low-cost anche con altre compagnie, nel pieno rispetto delle linee guida dell’Unione Europea.

Lo stesso partito di appartenenza di questi signori: il Partito Democratico con il sostegno della Giunta e della maggioranza consiliare ha ceduto la maggioranza delle quote della società di gestione del nostro aeroporto al buio, sulla base di una semplice offerta economica, senza valutare la validità della proposta, senza entrare in merito alla rispondenza degli obiettivi del partner privato rispetto ai bisogni reali del territorio e della struttura aeroportuale e perciò sul futuro dei collegamenti e sul futuro dei lavoratori.
Il risultato di queste sapienti e lungimiranti scelte di cui oggi il nostro impavido consigliere comunale si ascrive parte del merito è il seguente: persi 340.000 passeggeri nel 2016, ulteriore calo nel 2017 e oltre ottanta posti di lavoro a rischio a causa di una esternalizzazione della security aeroportuale e di un primo lotto di licenziamenti previsti, e senza alcune reale schiarita per il futuro prossimo.
Un altro grande risultato di cui il nostro veggente, implicitamente e forse anche inconsapevolmente, si assume una quota di merito è quello di aver attaccato violentemente e messo in forte sofferenza un sistema economico consolidato, dove il principio della tanto evocata “destagionalizzazione” era pienamente compiuto: un sistema costituito da piccoli e grandi investimenti, fatto di B&B, case vacanza, autonoleggi, piccola e grande ristorazione, botteghe, di servizi, servizi turistici, ecc., ecc..
 Una realtà economica territoriale che perde milioni di euro e che i veggenti ignorano volutamente”-  
Ultimo grande merito è quello di avere decretato la morte della mobilità che fin dai primi anni 2000 ha cambiato le sorti del nord ovest dell’isola e di Alghero, garantendo collegamenti aerei con il resto d’Europa, costituendo la vera continuità territoriale a basso costo. 
Tutto questo per i “novelli Nostradamus” evidentemente non ha valore. Grazie mille per tutto questo-  chiude la nota – Sentitamente grazie!

Nella foto il Coordinatore di Azione Alghero Marco Di Gangi

                                                                                                                                                       


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi