Giovedì 2 Febbraio, aggiornato alle 9:40

Miracolo ad petendam pluviam

Miracolo ad petendam pluviam

La notizia principe è che ad Alghero sta piovendo. Come annunciato nelle previsioni meteo, una grande perturbazione sta interessando la Sardegna e la nostra città. Sarà che Giove pluvio ha smesso di guardarci male, saranno le preghiere di molti parroci che pregavano ad petendam pluviam, ma stamattina al risveglio dal cielo scendeva l’acqua. Non è un miracolo è l’inizio di una nuova stagione sperando che duri tanto, ma tanto da riempire gli invasi ormai a secco. L’agricoltura sarda è in ginocchio, tutta colpa dell’acqua che manca e della siccità incredibile che ci ha interessato. Ora non rimane che sperare nelle precipitazioni copiose, non senza prima aver evidenziato che “non è un miracolo” ma il segnale che l’estate è finita. Ma c’è il timore in tutti che l’acqua possa fare danno. Il terreno arso, infatti, non permette l’assorbimento della pioggia che cadendo copiosa può “scorrere” con le conseguenze che tutti immaginiamo. Ma a ben vedere, benvenuta sia la pioggia, un po’ meno i danni che essa talvolta provoca, e gli invasi ridotti ad acquittrini ringraziano, mentre i preti, ancora una volta, reclamano il diritto e la forza delle loro preghiere, ad petendam pluviam , appunto. Dopo cinque mesi. Ma chi ci crede?


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi