Domenica 16 Gennaio, aggiornato alle 22:08

Il centrodestra candida Berlusconi alla Presidenza della Repubblica: “Figura autorevole, sciolga la riserva”

Il centrodestra candida Berlusconi alla Presidenza della Repubblica: “Figura autorevole, sciolga la riserva”

ROMA – “La figura del nuovo Presidente della Repubblica deve garantire l’autorevolezza, l’equilibrio, il prestigio internazionale di chi ha la responsabilità di rappresentare l’unità della Nazione. Alla luce di queste considerazioni il centro-destra, che rappresenta la maggioranza relativa nell’assemblea chiamata ad eleggere il nuovo Capo dello Stato, ha il diritto e il dovere di proporre la candidatura al massimo vertice delle Istituzioni“. E’ quanto affermano i leader dei partiti e dei movimenti politici del centro-destra, riuniti  a Roma a Villa Grande per esaminare la situazione politica in vista dell’elezione del nuovo Capo dello Stato.

“I leader della coalizione- prosegue la nota- hanno convenuto che Silvio Berlusconi sia la figura adatta a ricoprire in questo frangente difficile l’Alta Carica con l’autorevolezza e l’esperienza che il Paese merita e che gli italiani si attendono. Gli chiedono pertanto di sciogliere in senso favorevole la riserva fin qui mantenuta. Su questa indicazione, le forze politiche del centro-destra lavoreranno per trovare le più ampie convergenze in Parlamento e chiedono altresì ai Presidenti di Camera e Senato di assumere tutte le iniziative atte a garantire per tutti i 1009 grandi elettori l’esercizio del diritto costituzionale al voto”. ( fonte Dire.it)

L’Italia s’è desta, avrebbe detto mio padre. Ma tant’è la politica ci regala una pillola di salutare positività verso il futuro della nostra repubblica. Ma speriamo arrivi in fretta questo fatidico 24 Gennaio, per vedere i nomi che verranno fuori dall’urna, non quelli che oggi a pillole ci stanno facendo ingurgitare i professionisti del possibile. Una cosa è certa, e su questo poco si può obiettare: chi l’avrebbe mai detto? Appunto, chiedere ai professionisti del possibile! Ed è garantito solo loro ci salveranno, dopo il terzo scrutinio.

L’ex direttore de Il Giornale ed esponente di Fratelli d’Italia , Vittorio Feltri ha molte perplessità e lo  dice  senza peli sulla lingua:

Il giornalista, ospite venerdì mattina a Giletti 102.5 su Rtl, ha espresso un parere tagliente sulla vicenda. “Credo che mandare Berlusconi al Quirinale sia un’operazione più che altro impossibile, perché non mi pare che ci siano i voti a sufficienza per un’operazione simile – Questo signore ha 85 anni, ha l’età dei datteri, che non sono pochissimi, arriverebbe a fine mandato a 92 anni”.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi