Mercoledì 14 Aprile, aggiornato alle 22:35

Meteo ad Alghero: Meteo Alghero

Video- Doriana Caria su giornata mondiale sull’autismo: “per noi il 2 aprile è tutto l’anno”

Video- Doriana Caria su giornata mondiale sull’autismo: “per noi il 2 aprile è tutto l’anno”

 

Il   2 Aprile è la giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo.  Alghero aderisce e c’è  il patrocinio del Comune  e della Fondazione. Una risposta tangibile e  un impegno “pubblico” verso una disabilità complessa che ha bisogno di essere trattata con un corretto approccio. Oggi si è presentato l’evento nella sala del Sindaco di Alghero Mario Conoci con la presenza del Cda della Fondazione, Sara Govoni e Pierpaolo Carta, e dell’Assessora Maria Grazia Salaris. Ognuno è intervenuto, ognuno ha fornito il proprio contributo, ha dato la propria personale, lettura per condividere una riflessione.

Ma il polso reale della situazione, quello che tocca le corde della sensibilità delle persone, è arrivato dalla bocca dell’Assessora Maria Grazia Salaris, una donna ricordiamolo, che vanta una lunga esperienza politica e, in un Assessorato, quello dell’Assistenza Sociale e della Sanità, che in città ha criticità di notevole spessore. Ebbene l’Assessora ha fornito il suo contributo, con la voce roca, dall’emozione. La testimonianza di chi non riesce a non essere coinvolta emotivamente. E si è dovuta giustificare, scusandosi per non essere stata fredda come il ruolo avrebbe imposto. “Quando parlo di questa problematica non riesco a non emozionarmi” – ha affermato – coinvolgendo anche il Sindaco Conoci, stupito anch’esso. Un sipario di normalità, che spezza i ruoli, che ci regala una Assessora  piena di sensibilità.

E’ la misura del coinvolgimento che in città si è riusciti a creare, grazie a un lavoro quotidiano e instancabile di Doriana Caria e suo marito Paco Ogert. Loro, genitori di un bambino autistico, sono un simbolo, il vero motore di quanto per i bambini affetti da questa disabilità si sta creando.

Da tempo le loro voci non tremano più, non si emozionano, almeno pubblicamente, perchè non hanno tempo per chiedere un occhio di riguardo, loro da tempo non chiedono comprensione, loro chiedono diritti per i bambini autistici. Il diritto alla scuola, il diritto alla riabilitazione, il diritto all’inclusione, il diritto a non essere emarginati perchè ” malati”. Il bambino autistico non è un malato, non contagia.  L’autismo rientra nella classificazione dei “disturbi pervasivi dello sviluppo”, non è classificato come una malattia, ma è una sindrome quindi un insieme di disturbi che provoca isolamento affettivo e incapacità a rapportarsi con gli altri. E sono “gli altri” che questo devono capire. Nel passato il disturbo veniva semplicemente taciuto. Doriana Caria e Paco Ogert ne parlano, tanto, e per loro ogni occasione è buona per smuovere coscienze e programmare. Creano una rete, progettano ponti, guardano lontano. E si capisce persino il senso di quel “ io ti aspetto” che Doriana ha coniato qualche anno fa.

Doriana, sottile scrittrice si è cimentata con ottimi risultati con il libro “Io ti aspetto”  il racconto di una mamma, di una famiglia e dello spettro autistico. Un libro che si legge tutto d’un fiato, che ad Alghero ci ha sbattuto in faccia una realtà ai più sconosciuta, che da allora abbiamo cominciato a conoscere bene.  Doriana Caria e il marito Paco Ogert, hanno squarciato un mondo che loro raccontano con una semplicità disarmante. La loro testimonianza è richiesta in tutta la Regione, e persino in continente, quando si parla di autismo.

Ora il focus è stato indirizzato alle scuole cittadine. E’ bastata la richiesta di adesione con  un disegno, ne sono arrivati 400, e 13 cartelloni, e testimoniano il grande impegno profuso dai maestri, che hanno guidato i giovanissimi, per comprendere.

Tutti i lavori verranno esposti in una Mostra che si terrà il 24 e 25 Aprile 2021 nella Torre di San Giovanni – Largo San Francesco, dalle ore 11 alle ore 20. E nei disegni c’è stato il racconto dei bambini attraverso un modo immediato di comunicare. E si rimarca il grande ruolo dei maestri che hanno parlato ai bambini di autismo, un tema non sempolice ma doveroso

Oltre questa iniziativa, l’associazione ha richiesto , per il terzo anno consecutivo  il 2 Aprile l’illuminazione della luce Blu( colore simbolo dell’autismo) di uno dei monumenti di Alghero.
Il 10 Aprile invece “musichiamo per L’autismo”, ovvero ci sarà musica dai balconi con la partecipazione volontaria del maestro Pietro Dore e il chitarrista Piero Sotgiu che suoneranno per il secondo anno dai balconi dell’ufficio Allianz di piazza Porta Terra.
Purtroppo “l’Autismo va in meta” anche quest’anno verrà rinviato.
Come Presidente della Associazione “Il mio amico speciale” e come genitore di un bambino con autismo, afferma Doriana Caria ,  mi preme ricordare che per noi il 2 aprile è tutto l’anno, e che se per crescere un bambino ci vuole un intero villaggio, per crescere invece un bambino con autismo ci vuole la coscienza di un’ intera città.

Ed è questo che si sta cercando di fare, con l’aiuto e il concorso dell’Amministrazione, ma i veri protagonisti rimarranno sempre i cittadini , che hanno l’obbligo di adottare chi, per crescere, non ha bisogno del sostegno di uno, ma del concorso di tutti. Che il 2 Aprile possa essere tutto l’anno, oggi è, purtroppo,  solo un auspicio; ma anche le conquiste attuali, qualche tempo fa erano solo un miraggio.  Ma si sa,  il sogno è l’infinita ombra del vero. E allora la tenacia, la perseveranza e la voglia di battersi, contro il muro dell’ignoranza e delle ovvietà, Doriana e Ogert ce l’hanno tutta, e pian piano, hanno anche la consapevolezza che soli non sono proprio, in questo loro lungo percorso verso una normalità, che dovrebbe essere scontata e invece non lo è.

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi