Sabato 17 Aprile, aggiornato alle 22:20

Meteo ad Alghero: Meteo Alghero

Torre di Sulis e Scalo Tarantiello si colorano di giallo per la giornata dell’endometriosi

Torre di Sulis e Scalo Tarantiello si colorano di giallo per la giornata dell’endometriosi

Alghero, 27 marzo 2021 – Il Comune di Alghero aderisce alla aderisce alla giornata mondiale dell’endometriosi. Nella serata di oggi 27 marzo l’Amministrazione illumina due monumenti: la torre di Sulis e le mura dello Scalo Tarantiello. Così come insieme a moltissime di sedi istituzionali in Italia, anche Alghero si illuminerà di giallo per sensibilizzare la cittadinanza sulla prevenzione di una malattia molto diffusa tra le donne.  Marzo è il mese della consapevolezza sull’endometriosi. Un mese importante per tutte le donne affette dalla malattia che quotidianamente lottano contro i pregiudizi per sensibilizzare e informare un maggior numero di persone.  L’endometriosi è una malattia cronica infiammatoria, fortemente invalidante, per la quale non è ancora stata individuata una cura. Colpisce una donna su 10, circa 3 milioni in Italia. L’Amministrazione ha voluto cogliere l’opportunità proposta dalle referenti locali che hanno promosso la call “Facciamo luce sull’endometriosi” su tutto il territorio italiano dal Team Italy della Worldwide Endomarch per utilizzare il giallo, colore simbolo della malattia. L’iniziativa è attuata con la condivisione dell’Assessore ai Servizi Sociali Maria Grazia Salaris e all’impegno tempestivo dell’Assessore alle Manutenzioni Antonello Peru che ha allestito l’aspetto tecnico e scenografico.  L’impegno profuso dalle campagne di sensibilizzazione ha finora ha permesso di raggiungere importanti traguardi come l’esenzione 063 e l’inserimento dell’endometriosi nei livelli essenziali di assistenza ( Livelli essenziali di assistenza ). “Ma non basta – spiega Gaetana Tiloca, a nome di tutte le donne del gruppo “Endometriosi Alghero” –   è fondamentale non fermarsi e continuare a promuovere attività informative rispetto a questa patologia affinché le Istituzioni e la comunità possano avere maggiore consapevolezza su cosa sia l’endometriosi e quali i danni, troppo spesso irreparabili, che la malattia può determinare”.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi