Lunedì 8 Marzo, aggiornato alle 22:16

Meteo ad Alghero: Meteo Alghero

Il Sindaco Mario Conoci rilancia: “i partiti si riuniscano e propongano una diversa composizione dell’esecutivo”.

Il Sindaco Mario Conoci rilancia: “i partiti si riuniscano e propongano una diversa composizione dell’esecutivo”.

E anche questa settimana volge al termine,  il termometro politico locale segnala temperatura elevata.

La crisi in seno alla maggioranza  si trascina stancamente, accelera e si ferma. Gli scossoni si annunciano, ma non avvengono, e ad oggi nulla è cambiato rispetto a una settimana fa, a un mese, se vogliamo a un anno fa.

Mario Conoci fa i conti con la sua rissosa maggioranza composta da troppe personalità poco inclini a fare bagno di umiltà e cercare di contribuire, con azioni politiche e di proposta, a far rinascere una città piegata su se stessa, incapace persino di indignarsi per come la politica la sta trattando.

“Per il bene della città” si continua ripetere, poi, a ben vedere il bene è quello che si vuole  a se stessi. E nel mentre che si continua in questo snervante tira molla, non si riesce a confezionare un progetto per la città, che non sia ordinaria amministrazione, e quello che si vede è per la maggior parte ereditato dalla precedente Amministrazione in regime di continuità amministrativa.

Fra Assessori da dimissionare e Assessori da nominare ( su richiesta), il Sindaco preferisce, per ora, mandare messaggi chiari: “l’attuale assetto di Giunta, sono espressione di accordi fra i partiti che hanno vinto le elezioni. Questi equilibri possono essere modificati sulla base di una azione diretta dei partiti che hanno espresso gli Assessori. Se esiste questa esigenza è necessario che i partiti si riuniscano e propongano una diversa composizione dell’esecutivo, in maniera chiara. In politica non c’è nulla di immutabile, l’importante è che tutto sia trasparente, perché si amministra la cosa pubblica, e non sarò io a impedire che questo avvenga – ha affermato Mario Conoci.

Un sunto che fotografa il suo pensiero: i partiti hanno deciso, i partiti devono decidere. Ma si consegna, di fatto, così dicendo, in ostaggio ai partiti, mentre ora c’è bisogno di un sussulto di orgoglio che nostri quel lato decisionista che ci deve essere: imporre uno scadenzario, date certe, comprese le richieste, sul tavolo, provenienti da chi, per chiedere cosa. Perché alla fine, ad oggi, di certo c’è poco,. C’è voglia di ripartire, staccare un tiket, ma ad oggi, la squadra che dovrebbe ripartire non è stata ridisegnata. Quello che emerge è che i partiti, con i vari riposizionamenti dei consiglieri fluttuanti, hanno oggi peso diverso in Consiglio Comunale. Noi con Alghero si è assottigliato a due Consiglieri ( Muroni e loi), La Lega ne ha perso tre( Pulina, Monti e Polo) e acquistato uno ( Pirisi), il Psd’Az ne ha accolto uno (Polo), e rimasta granitica Forza Italia ( Camerada, Argiolas, Spano e Musu),  tengono FdI ( Mulas), Riformatori ( Bamonti), Udc ( Ansini).

E che il momento sia frizzante è riportato da un chiacchiericcio che prende piede da ieri in città, dove per “rompere” tutte le occasioni sono buone. E’ noto che c’è una chat dei consiglieri comunali, dove ci si incontra( ora poco) e ci si confronta ( di meno) virtualmente. Pare che ci sia stato da parte di qualcuno poco previdente, una richiesta non ricevibile, ed è stata l’occasione per una nuova rottura. E ad uscire sono stati quelli bollati come dissidenti, ovvero Foza Italia, Gruppo Misto e Udc. Insomma ora la rottura è totale, e la prossima settimana sarà  da resa dei conti, perché non è possibile assistere a questa sceneggiata che sta infiacchendo l’azione amministrativa in un momento in cui pandemia e rissosità non possono stare assieme.

Ma in quanti, in questa maggioranza di centro- destra -sardista , vogliono staccare la spina a  Conoci e andare a nuove elezioni? Se si da un risposta a questa domanda,  si comprende la forza reale di Mario Conoci.

Il più arguto dei Consiglieri si fa sfuggire una afferemazione cheè tutto un priogramma: qualcuno rivedrebbe l’aula di Via Columbano solo in occasione di “Monumenti aperti”.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi