Giovedì 4 Marzo, aggiornato alle 22:35

Meteo ad Alghero: Meteo Alghero

Ceas Porto Conte – Incontro su Resilienti Reattivi, nuove idee e attività “green”

Ceas Porto Conte – Incontro su Resilienti Reattivi, nuove idee e attività “green”

Si è svolto l’incontro del progetto Resilienti Reattivi tra CEAS Porto Conte, Comune, Liceo
Scientifico e i Ceas di Baratz, Ingurtosu e Tavolara. Al centro le azioni messe in campo dai vari soggetti
riguardo le buone pratiche connesse alla sostenibilità ambientale. Dagli studenti grande partecipazione
e connessione con le attività in essere dell’Azienda Speciale Parco di Porto Conte e assessorato
comunale all’Ambiente.

Sintonia “green” tra Azienda Speciale Parco di Porto Conte, Amministrazione Comunale e
scuole. La videoconferenza di venerdi mattina, organizzata dal CEAS Porto Conte – Centro
di Educazione all’Ambiente e alla Sostenibilità – del Parco di Porto Conte e dell’Area Marina
Protetta Capo Caccia – Isola Piana, coordinata dalla sua referente, Antonella Derriu, ha
messo in luce quanto scuola e territorio siano sulla stessa lunghezza d’onda su un
percorso all’insegna del pensare “verde”. E ciò non per un aspetto cromatico, ma per la
centralità che, grazie anche alle progettualità messe in campo dal CEAS di Porto Conte ,
trovano i temi ambientali nelle Istituzioni politiche e in quelle scolastiche. La
videoconferenza inserita all’interno del percorso didattico “Resilienti Reattivi”, finanziato dal
Servizio Svasi dell’assessorato all’Ambiente Regionale, ha testimoniato quanto gli studenti
siano totalmente coinvolti e protagonisti di questa svolta “green” che caratterizza il presente
e soprattutto il futuro delle nostre città. L’incontro si è aperto coi saluti da parte del
Presidente Raimondo Tilloca che ha ricordato l’importanza di questi momenti di
condivisione su tematiche sempre più attuali e di grande rilevanza sociale. L’assessore
all’Ambiente del Comune di Alghero Andrea Montis si è soffermato sull’importanza del
coinvolgimento delle scuole nei temi della sostenibilità ambientali. “Invito gli studenti a
prendere visione delle iniziative e progetti attivati dall’Amministrazione Comunale e in
particolare dal mio assessorato, come quelli riguardanti la Forestazione Urbana e
Ripuliamo Alghero, dove voi giovani penso possiate dare grande contributo”. Christian
Mulas, presidente della commissione ambiente ha sottolineato quanto sia importante la
consapevolezza, sempre più diffusa, dell’incidenza anche a livello locale dei cambiamenti
climatici. Dai numerosi studenti partecipanti sono emersi tanti spunti interessanti che si
sono rivelati in perfetta sintonia con le attività già in essere del Parco, dell’AMP e
dell’Amministrazione Comunale. Ancora, tra le future eco-azioni e buone pratiche, gli
studenti del Liceo Scientifico, coordinati dai professori Michele Cesaraccio, Susanna
Ciccarella, Tina Cossu e Carmen Sartore, hanno proposto interessanti suggerimenti come
l’utilizzo dell’acqua piovana nei “rain gardens” stradali e la limitazione dell’uso della
plastica. Non solo, hanno esaminato gli effetti dei cambiamenti climatici anche a livello
locale ricordando le eccezionali piogge e grandinate degli ultimi anni. Per chiudere, il
prezioso contributo dato dalle virtuose esperienze dei Ceas Baratz, Ingurtosu e Tavolara
partner del progetto con particolare riferimento alle azioni volte a limitare le emissioni di
CO2 e gli studi degli effetti dei cambiamenti climatici sull’Ambiente e su alcune specie
dell’avifauna.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi