Lunedì 8 Marzo, aggiornato alle 22:16

Meteo ad Alghero: Meteo Alghero

L’Architetto Tore Frulio: Auguris Campanil de la Catedral de L’Alguer!

L’Architetto Tore Frulio: Auguris Campanil de la Catedral de L’Alguer!

 L’architetto Tore Frulio, dopo trent’anni rispolvera i ricordi di un suo impegno lavorativo, effettuato nell’immobile simbolo della città di Alghero: la cattedrale.
Tanti ricordano i lavori, i ponteggi giganteschi che avvolgevano le maestose mura della cattedrale sino ad arrivare al campanile, per restituircelo, dopo anni di lavoro, nella sua splendida bellezza, che oggi è possibile ammirare attraverso un  filmato di rara bellezza pubblicato tempo fa su AlgheroTurismo che noi vi proponiamo a fine articolo, non prima di aver sentito le dichiarazioni di Tore Frulio, l’architetto algherese che con orgoglio afferma:

Sono passati giusto 30 anni ( sic !!! ) dal Restauro del Campanile della Cattedrale di Santa Maria in Alghero, e un bellissimo video mi riporta davvero di nuovo, sopra i ponteggi di quel complesso e difficile progetto.
Necessario per Alghero che da oltre vent’anni aveva nascosto il suo simbolo con un ponteggio ormai arrugginito.
Lo ricordiamo? Era così.
Il degrado e l’abbandono avevano aggredito il centro storico e anche la sua Chiesa madre. Il Campanile rischiava davvero il collasso strutturale…
Venni ingaggiato in questa operazione dall’Amministrazione guidata dal Sindaco Giuseppe Giorico che quasi mi sfidò… dandomi piena fiducia nell’incarico .
Ero giovanissimo architetto, collaboravo con la facoltà di Architettura di Firenze e così fu.
Andò davvero bene nel Progetto e nel cantiere da me diretto con la collaborazione del prof. Giacomo Tempesta luminare di statica dell’Ateneo Fiorentino.
Ci misi coraggio ed entusiasmo con l’obiettivo raggiunto di rendere sano e visitabile, sino alla cuspide,  da tutti il nostro gioiello di architettura gotico-catalana.
Ebbi la fortuna di trovare nell’Impresa Buccellato di Cagliari una grande serietà e capacità. Fu così nei fatti.
Il tocco finale furono le bellissime maioliche Policrome  blu fatte produrre su misura a Castelló de la Plana ( València ) dopo aver ritrovato il motivo originario rinascimentale nascosto tra intonaci e calcinacci!
Quando il nuovo vescovo mons. Antonio Vacca arriva nel maggio del 1993 in Città, trova il suo simbolo in perfetta forma!
Mangiammo, ricordo, per il Collaudo tutti assieme al Prelato, con le maestranze di Sanluri, salsiccia arrosto e Porcetto tra le campane che erano tornate, assieme al grande Organo a suonare!

Auguris Campanil de la Catedral de L’Alguer!

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi