Lunedì 8 Marzo, aggiornato alle 16:33

Meteo ad Alghero: Meteo Alghero

Servizi sociali: “promesse farlocche della campagna elettorale, uffici ancora al Quarter. Si traferisce anche l’Assessora Salaris”

Servizi sociali: “promesse farlocche della campagna elettorale, uffici ancora al Quarter. Si traferisce anche l’Assessora Salaris”

Di seguito una  nota a firma dei consiglieri comunali dei gruppi consiliari di opposizione  – Per Alghero, Futuro Comune, Sinistra in Comune e PD – su mancanza servizio di vigilanza negli uffici dei servizi sociali

“A dispetto di quanto promesso e urlato in campagna elettorale i servizi sociali del Comune di Alghero sono ancora nei locali degli atelier del Quarter e cosa anche più grave, nonostante il delicato compito loro affidato, sono privi di servizio di vigilanza, perché l’Amministrazione Conoci non ha rinnovato il vecchio contratto.

Eppure abbiamo ancora nelle orecchie le polemiche incredibili, spesso gridate, in Consiglio comunale dall’assessora Salaris quando sedeva sui banchi dell’opposizione. In veste di oppositrice si scagliava contro i “servizi sociali in vetrina” come li aveva definiti, senza mostrare alcuna comprensione su una scelta dovuta esclusivamente a cause di forza maggiore.

Ecco, viste le tante cose dette quando quella scelta obbligata venne fatta e ribadite in maniera strumentale durante la campagna elettorale, ci saremmo aspettati che il giorno dopo (per non dire il giorno prima…) l’elezione di Conoci, i servizi sociali venissero spostati dai locali del Quarter e, invece, come per tutte le altre promesse farlocche della campagna elettorale, dopo quasi 20 mesi dall’elezione di Mario Conoci i servizi sociali, guidati dall’Assessora Salaris, sono ancora dove erano, nei locali con le tanto vituperate vetrine. Nel frattempo registriamo che l’Assessora ha impiantato anche il suo ufficio al Quarter, non in vetrina però ma in uno degli spazi più prestigiosi un tempo gestito dalla Fondazione Alghero e dedicato alle mostre e agli eventi culturali.

In tutto questo l’Amministrazione a causa della sua proverbiale noncuranza non si preoccupa neppure di rinnovare il servizio di vigilanza. Quello che è successo oggi poteva e doveva essere evitato, al dipendente comunale che ha subito l’aggressione va tutta la nostra solidarietà e l’augurio che possa riprendersi al più presto.”

Gabriella Esposito
Pietro Sartore
Mario Bruno
Raimondo Cacciotto  
Ornella Piras  
Valdo Di Nolfo 
Beniamino Pirisi

Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi