Lunedì 18 Gennaio, aggiornato alle 13:23

Meteo ad Alghero: Meteo Alghero

Polemica sulla scuola, Amministrazione contro opposizione: “mera strumentalizzazione solo per recuperare un titoletto sulla stampa”

Polemica sulla scuola, Amministrazione contro opposizione: “mera strumentalizzazione solo per recuperare un titoletto sulla stampa”

Di seguito la nota dell’Amministrazione che risponde alle note dell’opposizione (LEGGI) scaturite da una segnalazione/ documento del corpo docente della scuola media “Grazia Deledda” (LEGGI TUTTO) nel quale si sosteneva:

“….Noi docenti (oltre ai genitori e agli alunni) lamentiamo inoltre il mancato funzionamento dell’impianto di riscaldamento che quest’anno si è attivato con fatica soltanto in un’unica giornata e per sole 2 ore; nei mesi di Novembre e di Dicembre, in attesa che arrivasse un pezzo dell’impianto da sostituire,  siamo stati costretti a lavorare al freddo e a tenere chiuse le finestre. Per non contravvenire alle disposizioni cautelative che imponevano l’aerazione continua degli ambienti sono stati aperti gli infissi a vasistas che, rimanendo continuamente aperti,  immettevano però nelle aule aria fredda per 5 ore. Per tutto questo periodo si è provveduto a continui solleciti di intervento e di sistemazione, che non sono mai avvenuti.

Ora, prossimi al rientro dalle vacanze, siamo stati informati che gli interventi inizieranno in presenza degli alunni e che interesseranno 2 aule occupate da altrettante classi e dotate di strumentazione digitale non trasferibile: questo comporterà un ulteriore notevole disagio, in quanto gli alunni interessati saranno da collocare in ambienti non adatti a fare lezione, in quanto sprovvisti di Lavagna Interattiva Multimediale.”

Di seguito la nota dei capigruppo di maggioranza:

“L’impianto di riscaldamento della scuola media di via Tarragona è già riparato, dopo il danno serio che si è verificato recentemente. Una disfunzione complessa che ha richiesto un intervento con tempi più lunghi del previsto anche con opere murarie, alla quale l’Assessorato alle Manutenzioni e i tecnici hanno posto rimedio con celerità.  Resta il fatto che siamo di fronte ad un nauseabondo tentativo di spettacolarizzazione anche di quei fatti che, ahinoi, fanno parte dell’ordinaria amministrazione del quotidiano.

Quanto segnalato dai consiglieri di opposizione non corrisponde ai fatti e alle attività svolte dai tecnici e dall’Assessore alle Manutenzioni del Comune di Alghero, che concordano attività, interventi e manutenzioni con la dirigenza scolastica. Si sta intervenendo anche sulla scuola di Sa Segada, alla quale è stata rubata l’unità esterna dell’impianto di climatizzazione e ciò ha causato ovviamente un disservizio. Anche in questo con la tempestività che ha sempre contraddistinto l’operatività del settore delle Manutenzioni del Comune di Alghero.  Da parte degli ex amministratori di questa città, ovviamente, non ci aspettiamo solidarietà ma almeno un briciolo di buon senso e quel pizzico di onestà intellettuale che sarebbero sufficienti  comprendere  che le operazioni di riparazione dei danni hanno i loro tempi tecnici. Non c’è alcuna contrapposizione tra l’Amministrazione comunale e l’istituzione scolastica, nonostante la si voglia trovare a tutti i costi. L’unico intento è quello di trovare soluzioni condivise ed immediate possibili.  Sono quindi da respingere le insinuazioni circa il “rimanere inerti” davanti alle sollecitazioni dei dirigenti scolastici: si tratta di mera strumentalizzazione.   La polemica sulla scuola, urlata,  diventa cavallo di battaglia da parte di chi non ha altri argomenti e  che tende abitualmente a strumentalizzare tutto, facendo una gran confusione con il solo scopo di recuperare un titoletto sulla stampa.

L’Amministrazione sempre pronta ad assumersi le proprie responsabilità, è chiamata a risolvere i tutti i problemi, nei limiti del possibile, siano essi   recenti oppure ereditati. Si può solo assicurare che lavorerà affinché le segnalazioni che pervengano sulle criticità abbiano un seguito certo ed immediato. L’esperienza dei crolli del Cra, della decadenza del Ponte Serra, del Ponte di Fertilia, il degrado dell’ex caserma dei Carabinieri, lo stesso Palazzo Civico, insegna che le manutenzioni ordinarie e straordinarie vanno fatte. L’Amministrazione sta infatti intervenendo con molta serietà, progettando, programmando e attuando le opere e tralasciando le polemiche strumentali e di parte di chi ha lasciato questa pesante eredità. Polemiche che non apportano il benché minimo contributo alla soluzione dei problemi e alla crescita della città.” Nina Ansini, Monica Pulina, Roberto trova, Nunzio Camerada, Alberto Bamonti, Christian Mulas, Antonello Muroni

 


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi