Lunedì 18 Gennaio, aggiornato alle 13:23

Meteo ad Alghero: Meteo Alghero

Riscaldamento in tilt, la Dirigente scolastica attiva la DAD, alunni delle medie di Via Tarragona a casa: un provvedimento per due problemi

Riscaldamento in tilt, la Dirigente scolastica attiva la DAD, alunni delle medie di Via Tarragona a casa: un provvedimento per due problemi

L’appello dei giorni scorsi del corpo docente della Scuola Media di via Tarragona (LEGGI), aveva destato molta preoccupazione. Contagi da Covid  e riscaldamento mancante preoccupavano tutti, docenti e famiglie.

Tre classi della scuola media “Grazia Deledda” ed in modo particolare una di esse, nella quale si sono verificate ben 7 positività tra i ragazzi ed una fra i docenti, e altre 2 positività in due classi, aveva indotto il corpo docente unito, a rivolgersi direttamente al Sindaco Mario Conoci affinché si facesse portavoce del disagio di tutte queste persone, costrette a vivere nell’incubo contagio chiedendo, in maniera esplicita che la scuola, tutta,  il corpo docente e tecnico amministrativo, alunni compresi, fosse sottoposto a tampone per verificare e monitorare eventualmente la situazione preoccupante in cui versava l’istituto.

La risposta del Sindaco Conoci, ha messo in  evidenza soprattutto la mancanza di attendibilità dei dati ATS, che non avevano segnalato al Sindaco di Alghero la situazione critica della scuola.
Ma non solo questo, il Sindaco ha ammesso che la normativa vigente non gli consentiva di poter procedere nella chiusura della scuola, poiché recenti sentenze del Tar avevano sconfessato l’attività di altri sindaci.
Oggi l’accelerata della problematica.

Nella Scuola di via Tarragona è arrivato il responsabile della sicurezza, ha effettuato una ispezione ed ha rilevato che la temperatura all’interno delle classi era davvero bassa, proibitiva per i ragazzi. La scuola praticamente era inagibile.
Di conseguenza il dirigente della scuola media di Via Tarragona ha preso una decisione, in totale autonomia: niente lezioni per i motivi ben noti, e deliberato la didattica a distanza.

Nella nota inviata al Sindaco, il corpo docente aveva evidenziato chiaramente,  la mancanza di riscaldamento funzionante

I genitori si schierano con la Dirigente, sebbene contrariati, mentre i tecnici comunali provvederanno in tempi rapidi a ripristinare almeno il riscaldamento. Il disagio attuale si sarebbe potuto evitare, considerato che si poteva procedere alla riparazione durante le festività natalizie evitando di nuovo il ricorso alla DAD e impendendo così un rientro a scuola con  l’attività didattica in presenza . Per quanto riguarda il monitoraggio del Covid nella scuola tutto tace, per ora.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi