Mercoledì 27 Gennaio, aggiornato alle 23:12

Meteo ad Alghero: Meteo Alghero

Il Presidente Solinas oggi a Bitti, caduti 300 millimetri di acqua, ora c’è preoccupazione in Gallura, il Sindaco Nizzi: “Non uscite”

Il Presidente Solinas oggi a Bitti, caduti 300 millimetri di acqua, ora c’è preoccupazione in Gallura, il Sindaco Nizzi: “Non uscite”

Alle 10 di oggi 29 novembre a Bitti è atteso il Presidente della Regione Christian Solinas, con lui ci sarà il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli e Antonio Belloi il capo della Protezione Civile sarda.

Biti è stata interessata da vere bombe d’acqua, e si parla di una vemenza di quasi quattro volte superiore a quanto accadde nel 2013, quando allora ci fu una vittima. Nella giornata di iri sono caduti oltre 300 millimetri di acqua, una quantità impressionante difficilmente gestibile oltre ogni naturale ragionevolezza.

Ma l’eco di oggi, che si rilancia a livello nazionale, tramite le fonti di informazione sarde, è che a Bitti, nonostante fossero disponibili ingenti risorse, poco o nulla è stato fatto. Non solo alla ribalta il tombamento di canali, oggi ripercorsi da quella memoria, che l’acqua non dimentica. In sostanza, certo è un evento limite, ma c’è, e non potevamo dubitare, anche la mano dell’uomo che ci mette del suo.

La giunta regionale ieri era riunita nella sede di Villa Devoto a Cagliari e ha deliberato lo stato di emergenza per il maltempo nell’isola e h anticipato che chiederà la proclamazione dello stato di calamità naturale. A Villa Devoto si è convenuto che l’evento meteorologico di ieri, è il più grave degli ultimi decenni, di potenza 3 volte superiore all’uragano che 7 anni fa provocò numerose vittime e ingenti danni”.

Un ulteriore avviso della Protezione Civile emanato ieri ha aggiornato lo stato in un un peggioramento delle previsioni. L’intera Isola, dalle 14:00 di ieri sabato, fino alle 23:59 di oggi, domenica 29 novembre, è caratterizzata dal codice rosso per quanto riguarda la criticità idrogeologica per temporali. L’allerta meteo passa quindi da criticità moderata ( arancione ) a criticità elevata ( rossa ).

La preoccupazione è ora nella Gallura e verso Olbia. Pochi giorni fa il ricordo delle vittime dell’uragano Cleopatra, oggi, si sta con il cuore in gola attendendo che l’evento annunciato dalla protezione Civile passi . Sono annunciate infatti “piogge intensissime e forti mareggiate” nonché il “rischio di onde anomale con impatto sul territorio”. Insomma c’è molta preoccupazione.

Il sindaco di Olbia Settimo Nizzi in serata aveva affermato: “Si esorta ad evitare di uscire dalle proprie case, sia in automobile che a piedi, durante tutta la durata dell’allerta. Non bisogna uscire, a maggior ragione, per andare a vedere eventuali danni in città: le forze dell’ordine stanno lavorando incessantemente per svolgere questo importante compito. Si raccomanda, inoltre, di lasciare i piani seminterrati o i piani terreni nelle aree a rischio, e di portarsi ai piani superiori”.

I Vigili del fuoco in queste ore stanno ancora lavorando duro assieme agli uomini della Protezione civile e i numerosi volontari . Ieri sera la sala operativa dei vigili del fuoco di Sassari è stata allertata per prestare soccorso ad animali nelle campagne di Benetutti. Tempestivamente è stata inviata la squadra del distaccamento di Ozieri. Gli uomini di Ozieri con la squadra del soccorso fluviale Vvf di Sassari, hanno portato in salvo circa cinquanta pecore rimaste intrappolate sulla secca di un fiume in piena. Gli animali, sono stati salvati con l’aiuto di un gommone.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi