Sabato 24 Ottobre, aggiornato alle 10:46

Meteo ad Alghero: Meteo Alghero

Christian Mulas ( FdI) lancia un “petardo” in aula: verifiche sulla rispondenza del servizio reso dalla Ciclat

Christian Mulas ( FdI) lancia un “petardo” in aula: verifiche sulla rispondenza del servizio reso dalla Ciclat

Nel Consiglio Comunale di ieri 16 Ottobre, fra le brevi segnalazioni , una, quella rappresentata in aula da Christian Mulas, capogruppo di FdI in Consiglio e Presidente della commissione Igiene e Sanità, è stata una scampanllata, verso l’Assessore  Andrea Montis, sul lavoro dl quale Mulas ha ribadito non esserci dubbio alcuno. Nell’intervento è stato fatto  un elenco di criticità del servizio reso dalla Ciclat,  con invito palese ad attivare un controllo sul suo operato. Un autentico petardo lanciato dai banchi della maggioranza verso la società che gestisce in città il Servizio di raccolta dei rifiuti. E pare proprio che nei prossimi giorni il Presidente della commissione sanità e Igiene potrebbe convocare l’apposita comissione consiliare per discutere nel dettaglio le problematiche.

Vorrei ricordare all’amministrazione – ha esordito Christian Mulas – l’esigenza di effettuare uno specifico check periodico in ordine al pieno espletamento dei servizi previsti nel capitolato d’appalto relativo all’igiene urbana , attualmente affidato alla Ciclat.
Tale esigenza nasce dalle numerose segnalazioni di cittadini che evidenziano sempre più frequentemente apparenti disservizi sulla cui causa e natura sarebbe opportuno vigilare.
Poiché gli importanti oneri sostenuti dalla comunità algherese per il servizio di igiene urbana dovrebbero garantire sempre le migliori condizioni di decoro della nostra città, si tratta di accertarsi periodicamente e frequentemente se, oltre al principale servizio legato alla raccolta dei rifiuti, anche tutti gli altri servizi contrattualmente previsti siano eseguiti con le modalità, le frequenze e nei luoghi previsti. Tra le cose da verificare si suggerisce di accertarsi se sia stato attuato il posizionamento delle antenne GPS previste per verificare i passaggi degli operatori ecologici, se si intervenga sulla rimozione delle gomme da masticare da marciapiedi e piazze, se i controllori passino regolarmente.
Un’altra fondamentale verifica quella relativa alle unità lavorative impegnate realmente nello svolgimento del servizio: infatti mi consta che l’organico previsto dovrebbe essere di 90 dipendenti, mentre sembrerebbe che gli operatori realmente operativi a causa delle assenze siano mediamente una sessantina.
Vorrei anche segnalare la situazione delle telecamere che sono posizionate sulle isole ecologiche, facendo presente che negli uffici del comando della polizia municipale non sarebbe presente alcuna documentazione relativa alle suddette telecamere e al loro posizionamento in proprietà private.
In sintesi si invita l’amministrazione a verificare la piena corrispondenza dei servizi previsti nel capitolato con quelli effettivamente resi dall’impresa al fine di garantire la loro piena adeguatezza a quanto contrattualmente stabilito.

Insomma molto più di una breve segnalazione, è la prova che da parte del Presidente della V Commissione è stato acceso il focus sulla Ciclat, sul suo operato.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi