Sabato 24 Ottobre, aggiornato alle 10:01

Meteo ad Alghero: Meteo Alghero

L’Opinione: “il personale di una struttura privata è immune e quello dell’ATS è a rischio contagio?

L’Opinione: “il personale di una struttura privata è immune e quello dell’ATS è a rischio contagio?

“Come premessa cito l’articolo 32 della costituzione: La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, per raccontare un episodio che ha a che fare con la sanità che, a volte, poco garantisce questo diritto.

Lo scorso mese di dicembre ho prenotato un esame presso il poliambulatorio di via Tempio a Sassari per ottobre 2020. Dieci giorni fa il Cup  mi comunicava che  l’appuntamento era stato spostato presso il Policlinico di Sassari perchè in  via Tempio i servizio era sospeso. Quindi il 17 c.m. mi sono recata al Policlinico e con grande stupore ho trovato  una organizzazione perfetta ed efficiente, dal triage ( 2 infermiere professionali all’accettazione per la temperatura e compilazione del foglio d’ingresso e un infermiere che dava le giuste indicazioni per seguire il percorso di distanziamento sociale per andare all’ufficio tiket e agli ambulatori, tutti operativi . Perché racconto questo? Perché come individuo e come cittadina mi viene spontanea una domanda: perché al Policlinico di Sassari ( struttura privata convenzionata) l’assistenza e le prestazioni ambulatoriali vengono erogate con a garanzia della massima sicurezza e quelle dell’ATS sono blindate da 7 mesi ? Mi riferisco in particolare modo al Distretto di Alghero che dal mese di marzo è chiuso ( vengono viste solo le urgenze) .

 Una domanda semplice come cittadina giusto   per i  dirigenti  ATS, i politici regionali e per ol Sindaco di Alghero: negare agli individui l’assistenza e la cura non è  anticostituzionale ? Se al Policlinico di Sassari è garantita la continuità dell’assistenza, devo pensare che il personale di una struttura privata sia immune dal covid e quello dell’ATS è a rischio contagio?                   O e’ solo una questione di organizzazione che, evidentemente, nel pubblico manca?Allora chi dirige dovrebbe alzare le mani e farsi da parte se dopo 7 mesi non ha ancora trovato una soluzione . Inoltre il Distretto di Alghero è senza dirigente dal 1 febbraio , forse si è aperto un contenzioso tra partiti di maggioranza e anche con ambarabaciccicoco’ non si è riusciti ad oggi a fare una nomina. Nomina che tutti speriamo sia scelta per competenza e professionalità (vedi  la parola Meritocrazia). I politicanti urlano tutti e inneggiano al cambiamento , ma se non si cambia la mentalità prevarranno sempre le logiche di potere e le spartizioni politiche. Mentre fuori la gente aspetta  composta e disperata.  

 L’opinione sopra risportata è a firma Caterina Salerno,  che si definisce libera cittadina  di Alghero. Tocca note stonate e mette il dito in una piaga, quella della mancanza ad oggi, dopo quasi  8 mesi, di un Direttore alla guida del Distretto di Alghero. Una vera iettatura.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi