Domenica 20 Settembre, aggiornato alle 17:52

Meteo ad Alghero: Meteo Alghero

Il Ponte Serra, gli annunci disattesi, Mimmo Pirisi:” dite la verità!”

Il Ponte Serra, gli annunci disattesi, Mimmo Pirisi:” dite la verità!”

“Continua la campagna denigratoria degli esponenti di Forza Italia verso la passata amministrazione”, questa volta è un comunicato a difesa d’ufficio del Sindaco e dell’Assessore, a essere preso di mira da Mimmo Pirisi, consigliere comunale di minoranza del Pd, che interviene sulla nota discussione, avvenuta platealmente, con gli abitanti della zona di Mamuntanas e in piazza. E la premessa “è la stigmatizzazione dell’accaduto perché comunque anche in una dialettica accesa non si deve trascendere”. Mimmo Pirisi si spende in una sorta di operazione verità ripercorrendo a ritroso la storia delle vicende che hanno interessato il Ponte Serra. Una storia in piedi da quasi due lustri, mica nata ieri, dove ognuno, che si è succeduto ha ereditato fardelli onerosi.

E proprio per questo afferma:”parlano delle responsabilità della Giunta di centro sinistra citando questa volta( e finalmente) affermo io, l’inizio della vicenda che riguarda il ponte.

Il problema nasce proprio nel periodo della Giunta Tedde, nel 2010, dove a causa di un incidente stradale ( a proposito prepareremo una interrogazione in merito per capire se i soldi dell’assicurazione sono stati mai recuperati ndr), incidente che ha causato la rottura delle arcate, e che nel 2010 ha portato l’amministrazione Tedde a “importanti interventi di manutenzione” .  In poche parole l’intervento citato fa riferimento all’inserimento  di  due travi , senza fare altro. Ribadisco  – continua Pirisi –  che stiamo parlando del 2010, e proprio per il fatto di non aver fatto altro, in termini di manutenzioni,  che, piano piano negli anni, i problemi sul Ponte si sono accentuati, fino ad arrivare alla chiusura nel Maggio del 2019.

In piena campagna elettorale, l’Amministrazione Bruno in fretta ha stornato 200.000 mila euro per i primi interventi urgenti e improcrastinabili. Si tenga a mente che stiamo parlando di Maggiopuntualizza Mimmo Pirisi. 

Poi nel mese di giugno ci fu il cambio di amministrazione, chiaro che chi governa oggi ha  ereditato il problema, ma in più di unanno, al netto degli annunci e sono tanti, solo in questi giorni sono stati aggiunti soldi con i residui del Bilancio 2019 e altri 230 mila euro di finanziamento Regionale, che, sommati ammontano a 630 mila euro disponibili, ancora, tra l’altro, si badi bene, da approvare in Commissione e in Consiglio Comunale nelle prossime settimane.

Altro che gara di appalto imminente! Per la gara ci vogliono i soldi disponibili e il progetto approvato, che ancora non si vede.

Sul Ponte Serra sarebbe stato più serio dire le cose come stanno agli abitanti, e seriamente garantire settimanalmente l’agibilità e la percorrenza in sicurezza  delle strade alternative per raggiungere Alghero. Che è quello che i residenti chiedono con insistenza, da tempo. Invece si è parlato solo di lavori alternativi alle strade, senza realmente controllarne l’effettiva realizzazione degli stessi. Poi però ci stupiamo se gli animi si scaldano, perchè si deve comprendere che queste sono persone esasperate. E allora – conclude Mimmo Pirisi – dite la verità che è meglio perché la verità paga sempre! 

Insomma i tempi per la messa a norma e restituzione della fruibilità pubblica del Ponte Serra, non sono brevi, ma nel mentre si può andare incontro alle esigenze legittime dei residenti, garantendo loro la percorrenza delle strade alternative che vanno mantenute. Perché il Ponte Serra sta diventando una spina nel fianco di chi amministra, e lavorare “sotto pressione” non è un buon viatico


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi