Giovedì 2 Luglio, aggiornato alle 20:06

Meteo ad Alghero: Meteo Alghero

Ciao Lucio, un “maestro”, un pezzo di storia ci lascia

Ciao Lucio, un “maestro”, un pezzo di storia ci lascia

Lucio Marinaro è passato ad altra vita. Il “maestro” come molti lo conoscevano da qualche anno si era ritirato a vita privata, costretto dall’incedere della vita e dalla sua avversità.

A ricordare Lucio Marinaro, non basterebbe un libro, tanti sono gli aneddoti che lo riguardano.

Fu insegnante, sportivo eccellente, politico impegnato, grande giornalista, impegnato nel sociale. Un grande personaggio della nostra città, uno di quelli che se n’è andato in punta di piedi, e che ora, in molti lo ricordano per il suo perbenismo, rettitudine, altruismo.

Di Alghero conosceva tutto e tutti. Vizi e virtù. Una enciclopedia vivente. Nel campo dello sport un grande pallanuotista, con la Rari Nantes che giocava al molo Visconti, in acqua al Porto. Il calcio e il Mariotti per lui erano la seconda casa. Conosceva la sua storia, chi l’aveva scritta, i giovanotti Algheresi che la componevano. La domenica con il suo blocco notes sottobraccio, in tribuna sedeva quasi sempre al fianco del mitico Gavino Paolini e Italo Veronese. Fra di loro una sana competizione, fatta di colpi ad effetto e di chicche giornalistiche che nascevano quasi sempre in quel quadrilatero con epicentro a Porta Terra.  

Scrisse per la Nuova Sardegna, Tutto quotidiano, l’Informatore, l’Isola per citarne alcuni. Chi scrive da queste persone apprese i fondamentali dello scrivere, di fare giornale, anche e soprattutto televisivo locale. Nitido il ricordo di Lucio Marinaro direttore di Trc ( TeleRivieraCorallo), circondato da una redazione di giovani che hanno fatto la storia dell’informazione ad Alghero.

Impegnato in politica, fu consigliere, Assessore. Negli anni settanta, durante una crisi Comunale dove il pentapartito al Governo della città si dimise, lui resse da solo la macchina amministrativa per garantire l’ordinaria amministrazione, mentre imperversavano in città le occupazioni delle scuole.

Era socio dei Lions Club Alghero, e la sua attività e impegno nel sociale è stata sempre molto preziosa anche nel Mutuo Soccorso.

La grande famiglia dei Marinaro di Alghero, perde un’altra colonna, Lucio se n’è andato, e con lui vola in cielo un pezzo di cultura tutta algherese, fatta di tutti i condimenti necessari, dove alle fondamenta c’è stata una robusta formazione cattolica, poi, di vita vissuta fra la gente, quella della sua città che amò come pochi, fra le vie del centro storico che per per lui non serbava segreti.

E queste nostre poche righe dedicate al “maestro” , dettate dall’emozione del momento e dal profondo rispetto, sono solo un granello dell’attività imponente di un uomo che Alghero dovrà ricordare per sempre.


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi