Il Presidente Solinas ribadisce: “turisti da Giugno con certificato di negatività al virus”

“La Sardegna spalanca le braccia ai turisti e agli arrivi per questa stagione che dobbiamo gestirei maniera ottimale”. Queste le parole del Presidente Solinas, che continua a ribadire che la Sardegna è aperta solamente per quelle persone che certificheranno lo stato di salute riferito al Coronavirus, che afferma:

“Sia sotto il profilo logistico sia sotto il profilo della sicurezza sanitaria, non esiste alcuna quarantena per i turisti. La quarantena è riferita soltanto alle persone che arriveranno fino al 2 giugno, data fino alla quale non è consentito il transito tra le Regioni e dunque non esiste flusso turistico. Dal 3 giugno riapriremo i voli progressivamente, per arrivare alla piena operatività dal 25 giugno con tutti i voli internazionali

Chiediamo soltanto una piccola cautela in più, munirsi di un certificato di negatività rispetto al virus perché la Sardegna che ha spento la circolazione virale vuole rimanere sana per i suoi abitanti e per i turisti che deve ospitare.

Venire inS significa poter arrivare sani e ripartire più sani perché si potrà fare una vacanza nel pieno senso del termine senza dover adottare misure particolarmente stringenti durante tutto il corso della permanenza” conclude il Presidente Solinas