Presentate questa mattina le linee guida del Puc: “è un atto doveroso verso la città”

Presentate oggi in conferenza stampa le linee di indirizzo del Piano Urbanistico Comunale. “In clima di emergenza si lavora per programmare e farsi trovare pronti” ha detto oggi il Sindaco Mario Conoci con l’Assessore all’Urbanistica Emiliano Piras. Il Piano Urbanistico comunale – hanno detto oggi – è un atto doveroso verso la città.

Valorizzazione ambientale e storica, riqualificazione urbana, Centro storico, borgate, valorizzazione degli spazi pubblici e verde, potenziamento della rete infrastrutturale urbana e territoriale, turismo e ricettività, attività produttive, zone industriali e artigianali, innovazione urbanistica e nuovi strumenti attuativi. Sono gli indirizzi del Piano urbanistico presentato oggi dal Sindaco Mario Conoci e dall’Assessore all’Urbanistica Emiliano Piras, presente il dirigente Michele Fois.

In clima di emergenza si lavora per proseguire con il lavoro di programmazione, per ripartire in condizioni più favorevoli possibile. La macchina amministrativa non si ferma, c’è il sistema del lavoro agile che sta producendo una mole di attività che ci consentono di non fermarsi, nonostante l’emergenza  imponga  di rallentare. Definite dalla Giunta, su iniziativa dell’Assessore all’Urbanistica Emiliano Piras, le linee di indirizzo del Piano Urbanistico comunale che si apprestano ad approdare in Commissione e in Consiglio. “Che sia la stagione storica del Piano Urbanistico è più che una convinzione – ha spiegato oggi il Sindaco Mario Conoci nella conferenza stampa di presentazione – Diventa un dovere che l’emergenza impone, un atto inderogabile che indirizza l’Amministrazione verso l’attuazione di un impegno che oggi più che mai appare come una giusta risposta  alla crisi”. Non si fermano le attività della programmazione in tema di opere pubbliche, di turismo, di sviluppo economico, né tantomeno dell’urbanistica. Il settore ha subito una rallentamento negli anni scorsi, con particolare riferimento al Piano Urbanistico a favore di altre attività programmatorie. “Oggi riprendiamo l’iter con determinazione e con la convinzione che questa Amministrazione porterà al termine il proprio compito assunto nei confronti degli algheresi”, ha spiegato Emiliano Piras. Valorizzazione ambientale e storica, riqualificazione urbana, centro storico, borgate, valorizzazione degli spazi pubblici e verde, potenziamento ella rete infrastrutturale urbana e territoriale, turismo e ricettività, attività produttive, zone industriali e artigianali, innovazione urbanistica e nuovi strumenti attuativi. Sono questi gli indirizzi generali del progetto Urbanistico della città che dovrà orientare una crescita equilibrata che rafforzi glia spetti qualitativi della città e del territorio. “Concretezza e pragmatismo – spiega Emiliano Piras – sono i solchi sul quale ci muoveremo per tradurre le linee guida in azioni politiche volte alla riqualificazione della città, a garantire servizi, generare sviluppo attraverso le imprese e le attività produttive.” Pensare al dopo crisi è obbligatorio: “dobbiamo dare un futuro alla nostra città e ci dobbiamo far trovare pronti. C’è bisogno di un grande sforzo e noi siamo pronti”. chiude la nota dell’Amministrazione