Pesaro, Assessore Vimini: “a disposizione le vostre lanterne, da ristrutturare, come facemmo noi”

Non tarda ad arrivare ad Alghero, la risposta ferma e composta del vicesindaco e assessore alla cultura del Comune di Pesaro Daniele Vimini, il quale in una succinta comunicazione ripercorre la storia delle lanterne di Alghero, del progetto “eLucefu” che sono diventate ‘Luci in transumanza’. Emerge dal comunicato che le lanterne Algheresi sono state oggetto di notevole rivisitazione e restauro considerato il loro lungo periodo  di esposizione agli agenti atmosferici. Ad oggi però nessuna lanterna di Alghero risulta essere stata collocata nei borghi. Le lanterne di Alghero sono quindi a disposizione per essere riconsegnate.

Di seguito la nota stampa a firma di Daniele Vimini,  in merito alle lanterne di Alghero:

“Leggo con stupore e amarezza dell’interrogazione consiliare da parte di un gruppo politico della città di Alghero. L’accordo rispetto al progetto ELUCEFU, divenuto poi nella denominazione appunto ‘Luci in transumanza’, prevedeva che le lanterne della città di Alghero venissero non ‘spedite’, ma prelevate a carico di maestranze del Comune di Pesaro direttamente ad Alghero, cosa poi avvenuta.

Le lanterne, fortemente usurate da oltre un anno di esposizione ad Alghero sono state completamente restaurate a Pesaro dai ragazzi dell’Istituto d’Arte sotto il tutoraggio di professionisti Algheresi, così come da accordi, per essere esposte fino al 30 novembre 2019.

In quell’occasione abbiamo provveduto a realizzare ex novo 200 pezzi, esattamente quelli che sono poi stati ricollocati, essendo nostra prerogativa, nei borghi della città, avendo il Comune di Pesaro provveduto all’acquisto di tutti i materiali necessari, sia ai restauri che alle nuove realizzazioni. Nessuna lanterna proveniente da Alghero è stata collocata nei borghi, come erroneamente indicato dalla interrogazione di una forza politica algherese. 

Le lanterne di proprietà della Città di Alghero sono quindi a disposizione per essere riconsegnate.

Naturalmente dopo quasi 10 mesi di esposizione agli agenti atmosferici dette lanterne sono in gran parte necessitanti di un nuovo intervento di restauro, come lo furono all’arrivo a Pesaro.

Detto questo, sottolineando gli ottimi rapporti e gli auspici di rinnovare l’amicizia tra le nostre città, ribaditi dalle due amministrazioni con recentissime missive, auspichiamo che il rapporto possa divenire sempre più stretto e sinergico, al riparo possibilmente da polemiche disinformate e strumentali”.      – conclude Daniele Vimini    vicesindaco Comune di Pesaro