Il Presidente Michele Pais nomina il Corecom, c’è l’algherese Alessandro Balzani

Il Comitato regionale per le comunicazioni, Corecom, in Italia, è un organo previsto dalla Legge cosiddetta Maccanico, (prende il nome del suo proponente), nello specifico dalla legge regionale numero 11 del 2008,

 E’ disciplinato però specificamente, da leggi delle singole Regioni, con funzioni di organo di governo, garanzia e controllo sul sistema delle comunicazioni in ambito regionale. Nei confronti dell’Agcom, i Corecom rappresentano organi funzionali, mentre costituiscono organi indipendenti di garanzia e consulenza per Giunta e Consiglio Regionale.

Sono stati nominati nei giorni scorsi  i sei componenti del Corecom Sardegna con decreto numero 129/2019, che andranno a sostituire il precedente comitato.

Una nomina, considerato che la Regione non aveva proceduto entro  i termini previsti, avocata del Presidente del Consiglio Regionale, che ha dapprima verificato le candidature ammissibili, nel mese di Settembre e con Decreto n.129 del 2019 ha nominato quali componenti del Corecom: Alessanndro Balzani, Graziano Cesaraccio, Maria Stella Locci, Sergio Nuvoli, Luisa Anna Ronchi, quest’ultima nominata Presidente del Corecom.

Questi sei componenti sono stati scelti tra i 34 che hanno presentato domanda in quanto “possiedono documentata competenza ed esperienza nel settore delle comunicazioni, nei suoi aspetti culturali, giuridici, economici e tecnologici e diano garanzia di assoluta indipendenza, sia dal sistema politico e istituzionale, sia dal sistema degli interessi di settore delle comunicazioni”, come si legge da bando

Gli eletti andranno a sostituire Mario Cabasino, Roberto Casini, Margherita Soriga, Claudia Onnis e Massimo Angelo Sechi, nominati nel 2014 sotto la presidenza di Gianfranco Ganau.