Magliona in top-5 a Erice ora pensa alla Coppa Nissena

Il Tricolore Montagna resta in Sicilia e l’otto volte campione italiano della CST Sport è pronto per la classica di Caltanissetta dal 20 al 22 settembre dopo l’ennesima vittoria di classe 2000 e il quinto posto assoluto artigliato domenica scorsa nel trapanese sull’Osella-Honda preparata dalla SaMo Competition: “Siamo ancora in corsa, ci sono tutte le motivazioni per lavorare nella direzione giusta”

Per Omar Magliona continua a Caltanissetta il rush finale del Campionato Italiano Velocità Montagna nell’1-2 tricolore che vede il driver sardo impegnato ancora in Sicilia il prossimo weekend dopo aver disputato la 61^ Monte Erice domenica scorsa. Al volante dell’Osella Pa2000 Honda gommata Avon e preparata dal team SaMo Competition, il portacolori della CST Sport ha di nuovo vinto la classe 2000 e, preceduto soltanto da prototipi con motorizzazioni da 3000cc, ha concluso il decimo round del CIVM al secondo posto sul podio di gruppo E2Sc e al quinto posto assoluto. Il crono totale fatto segnare dal già otto volte campione italiano nelle due salite sui 5730 metri del tracciato di Erice è stato di 6’03”59 (Gara 1: 3’02”38; gara 2: 3’01”21). Il risultato finale permette al pilota sassarese impegnato anche nella promozione della onlus Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica di presentarsi nel weekend alla Coppa Nissena ancora in vetta alla categoria dei prototipi biposto e al secondo posto dell’assoluta. L’undicesimo round stagionale accenderà i motori sabato alle 9.30 a Caltanissetta per le prove ufficiali lungo i 5450 metri del tracciato di gara, che domenica 22 settembre dalle 9.00 ospiterà il clou di gara 1 della 65^ Coppa Nissena e gara 2 a seguire.

Magliona sottolinea: “A Erice abbiamo sofferto la mancanza di grip per l’intero weekend. A ogni salita abbiamo lavorato su assetto e regolazioni, fino a estremizzare alcune scelte nella finale gara 2, quando in effetti il prototipo ha preso un po’ di sensibilità all’anteriore. Sono contento del nuovo cambio, finalmente immediato, anche se purtroppo abbiamo avuto delle noie con l’innesto della sesta. Controlleremo immediatamente il tutto con la squadra anche perché alla Coppa Nissena proprio la sesta marcia è in definitiva la più importante. La gara di Caltanissetta è sempre un’emozione e non è un segreto che sia una delle mie preferite. Daremo ancora il massimo: cercheremo di giocarcela per il titolo di gruppo e poi vedremo che cosa si potrà fare nell’assoluta, dove pur con una 2000 per la matematica siamo tuttora in corsa. In più è un’altra gara di casa per CST Sport davanti a un pubblico sempre caloroso. Ci sono tutte le motivazioni per spingere e lavorare nella direzione giusta”.

Foto Giuseppe Rainieri