Monica Pulina: “in città un caporale, uno convinto di poter trattare i cittadini algheresi, i tanti elettori e i Consiglieri eletti come propri Vassalli”

Monica Pulina, non ha scritto ai giornali. Per chiarire la sua posizione, dopo la rottura con La Lega,  si è affidata al suo profilo Social. Su Fb il suo pensiero è tagliente, in risposta, a suo dire, ai numerosi attestati  di stima che gli sono pervenuti.

Si intuisce la sua sofferta decisione di lasciare la Lega, insieme a Giovanni Monti, che l’hanno consegnata alla piazza virtuale, come lei proprio non si sognava.

Sembra essere passato un secolo dalle sue presenze al fianco dei parlamentari, se non dirigenti della Lega, in tour nella città, nei Presidi Ospedalieri, alla casa di riposo di Fertilia. Ora di loro parla al passato, e sopratutto attacca quello che è diventato il bersaglio dei ribelli, quello che lei definisce “un caporale”.

Ed ecco cosa scrive Monica Pulina:

“Siete tanti e sono tantissimi i messaggi di stima e solidarietà , sto cercando di rispondere a tutti voi. Posto una foto che mi ritrae con l’amico Giovanni Monti, un momento piacevole, in campagna elettorale per le Europee, portavamo in città un messaggio di rivoluzione e crescita per il nostro territorio.

Tanto entusiasmo e tante speranze che si sono scontrate qualche giorno fa, con l’arrivo in città di un Caporale. Uno convinto di poter trattare i cittadini algheresi, i tanti elettori, e i consiglieri eletti come propri Vassalli. E poi l’hashtag orgogliosamente sarda sempre.

Dura anche lei, come prima lo era stato Giovanni Monti, e non si hanno notizie della reazione che potrebbero preparare in casa Lega. Nessuno commenta pubblicamente, ma è chiaro che quelli del carroccio non ci staranno a subire ancora per molto la difesa dei dissidenti che è diventato attacco a tutto campo.