Verso le elezioni, fra notizie vere e fondate e quelle mescolate ad autentiche fake news

Ancora poche ore di vaneggi nella nostra città. Si rincorrono le notizie, mezze ammissioni, piccole verità e grandi “bidonate”. La ricerca di notizie certe su candidature vere o presunte, costringono il cronista a dare fondo a tutte le sue conoscenze: alla ricerca della fonte attendibile. I Cinque Stelle hanno Roberto Ferrara come candidato a Sindaco, nel centro sinistra il candidato a Sindaco c’è, è Mario Bruno, nel centro destra si cerca ancora di trovare unità per evitare di far correre una coalizione con diverse anime. Ad oggi Mario Conoci è il candidato più accreditato, ma le certezze di poche ore fa possono diventare opinabili in questi minuti. C’è da attendere, l’ufficialità dell’investitura, poi siamo attesi da una campagna elettorale incandescente.

Le testate giornalistiche locali, cercano, con tutti i limiti del caso, di tenere informata una fetta di popolazione che, a vedere dai riscontri, veramente ragguardevoli, sta seguendo con molta passione le vicende politiche locali. Tanta gente chiede notizie, vuole informazione, e collabora persino a darne.

Una grande catena, un grande puzzle che ogni giorno si compone di centinaia di messaggi, che viaggiano sulle pagine social di chi sa ma più di tanto non vuole dire, ma regala “pillole” per accendere il dibattito.

Le notizie vere e fondate, quelle pesate e riscontrate, si mescolano ad autentiche fake news.

Adesioni mai avvenute, vengono spacciate per sottoscritte, accordi solo bisbigliati, trasformati in atti sottoscritti, incontri casuali in un bar spacciati per accordi trasversali, viaggi e incontri fra coordinatori nel capo di sotto, trasformati in attesa fuori dalla porta.

Una forma sottile ma tagliente di screditare l’avversario politico. Tutto condito da scatti fotografici rubati a momenti di vita privata, usati per fini pubblici, con conseguenti bisticci al limite della contumelia.

Mimmo Pirisi dirigente del PD Algherese nella sua pagina Fb ieri posta : “Ma cosa sta girando ad Alghero”. Una ironica affermazione che riguarda un suo compagno di partito, Enrico Daga, che starebbe “trassando” con colleghi di Forza Italia. Una chicca di valore. Una notizia che merita di essere approfondita, perché è indubbio che un giornalista non si inventa proprio nulla. Almeno così dovrebbe essere, della qual cosa noi non dubitiamo.

E si rincorrono le smentite, accennate, mentre su whatsapp si ricama su presunti bisticci fra dirigenti politici del PD, invero, mai avvenuti.

E le smentite, in itinere, pare oggi arriveranno, fra sorrisi ironici e spallucce.

Oggi è un altro giorno , forse, nel centro destra si chiuderà il cerchio, si saprà con ufficialità il candidato a sindaco della coalizione, mentre l’unica certezza è che il tempo ancora a disposizione per tessere la tela delle alleanze, si sta consumando, ancora 72 ore e più, per chiudere, poi tutti dentro una campagna elettorale che sarà incandescente, non solo dal punto di vista meramente climatico.