Giovedì 24 Settembre, aggiornato alle 19:03

Meteo ad Alghero: Meteo Alghero

Omniun Cultural de l’Alguer, un libro per parlare della Catalogna

Omniun Cultural de l’Alguer, un libro per parlare della Catalogna

Lo públic italià amb la publicació del volum La Nazione Catalana. Storia, Lingua,
Politica, Costituzione nella Prospettiva Plurinazionale, a cura de Jorge Cagiao y
Conde, Gennaro Ferraiuolo i Patrizio Rigobon, té a disposició una obra d’extrema
actualitat que ufri al lector interessat les informacions fondamentals per comprendre la
situació política i social de la Catalunya del sècul XXI.
Lo llibre és estat presentat per la primera volta al mes de nadal del 2018 a Siena, en
ocasió del XII Congrés Internacional de l’Associació Italiana des Estudis Catalans, i ara l’Òmnium Cultural de l’Alguer i la Llibreria Il Labirinto, amb la col·laboració dell’Ofici dell’Alguer de la Delegació dell’Itàlia del Govern CatalàRigobon _Navarro.jpg

La presentazione del libro è avvenuta oggi venerdì 15 marzo, alle 18.00, nella Sala Mosaico del Museo Archeologico della Città. Era presente Patrizio Rigobon, uno dei curatori e docente presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Accompagnato  nella
presentazione  da Stefano Campus, presidente dell’Òmnium Cultural de l’Alguer, Vittorio Nonis della Libreria Il Labirinto e Gustau Navarro Barba, responsabile dell’Ufficio di Alghero della Generalitat de Catalunya.

La Sala Mosaico era gremita di persone molte attente, studiosi della catalanità, semplici cittadini e politici locali. Presenti in sala anche due ex sindaci Tonino Baldino e Stefano Lubrano.rigobon_navarro_campus.jpg

La situazione politica e sociale della Catalogna del XX secolo è stata esaminata, e alla fine non si poteva non parlare del grande movimento che ha portato la Catalogna a dichiarare la propria indipendenza.

Le storia di un popolo, quello Catalano,  che ha cercato pacificamente la propria libertà, ad Alghero ha tanti estimatori, e sapere che per questo ci sono persone, otto, ancora rinchiuse in galera, lascia attoniti per i limiti che la “democrazia” talvolta si porta dentro. Una contraddizione.  La Catalogna «nuovo stato d’Europa» e gli elementi frenanti di un processo che si potrebbe cercare con un referendum ancora oggi è auspicato da molti. E il focus sulla Catalogna da Alghero è sempre presente,  “Barceloneta” dimostra di vivere con molta partecipazione e gli eventi che interessano i suoi fratelli oltremare


Condividi:


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi