Palazzo bruciato, un progetto di rigenerazione urbana con la collaborazione di Antonio Marras

Un progetto per riqualificare l’area attorno al palazzo bruciato di via Vittorio Emanuele, con  Antonio Marras si è concretizzata l’idea di realizzare un grande e bel giardino con l’aiuto degli operai del Comune, ma anche grazie ai cittadini attivi, in cambio dell’esenzione anche totale della Tari.

Nei giorni scorsi è stato pubblicato l’avviso sulla Cittadinanza Attiva: nel bando è inserito il progetto di rigenerazione urbana proposto dall’Amministrazione comunale riguardante proprio l’area antistante il palazzo di via Vittorio Emanuele “ex Risparmio Casa”. Cittadini in forma singola e associata, Associazioni, Gruppi sportivi o Pro Loco: per tutti è prevista una riduzione della Tari fino al 50% o l’esenzione totale della Tosap (Tassa Occupazione Spazi ed Aree Pubbliche) per un numero pari a dieci manifestazioni da realizzare nel corso dell’anno. Imprese, ditte individuali, società possono partecipare alla fornitura di prodotti o servizi per il concorso alla realizzazione del progetto anche in qualità di “sponsor” tecnico o tecnologico, con l’esposizione gratuita del proprio marchio o di altro materiale di promozione. Il progetto sarà presentato in un incontro aperto a tutti a Porta Terra, alla presenza, tra gli altri, del sindaco Mario Bruno e dello stilista Antonio Marras, nella giornata di mercoledì 13 febbraio, alle ore 19.