VIDEO – Calcio a5, l’Audax Algherese vince un gran derby

Il primo derby nella storia del calcio a 5 di Alghero è finito da poco, una grande partita disputata da ambedue le squadre.

Fra Futsal Alghero e Audax Algherese è andato in scena un grande incontro di fair play, di sano agonismo di tecnica fine, e alla fine ha vinto chi ha sbagliato dimeno, forse anche chi è stato anche più fortunato. Ma nel calcetto, si sa, fortuna e audacia viaggiano assieme.

Audax Algherese dura che di più non si può, mette in campo una difesa arcigna e un portiere, Puledda in grande giornata. Se il portiere para, tutto, e quando non arriva lui ci sono i legni, e quando in attacco tutto gira a meraviglia, finalizzando le ripartenze in rete, si comprende che il gioco diventa facile per uno e in salita per gli altri. Fra Futsal e Audax in campo c’è stata grande correttezza. Un chiaro segnale di maturità da parte di tutti. Le due formazioni algheresi si sono affrontate a viso aperto, regalando al numerosissimo pubblico, si parla di circa 400 persone, con gradinate stipate all’inverosimile in una struttura nata con ben altri intenti e finalità. Il colpo d’occhio incredibile per chi è sceso in campo, e anche il direttore di gara ha dovuto fare il conto con un contesto davvero raro da vedere in queste categorie.

futsal_1

audax

La Futsal Alghero da subito cerca di fare la partita, l’Audax Algherese mette in mostra il suo muro davanti a Puledda. La squadra di Fabio Cossu cerca lo sfondamento, ma l’’Audax Alghrese tiene che è una meraviglia. Anzi trova il guizzo per passare in vantaggio e a seguire trova anche il raddoppio. La Futsal commette un errore, che poi sarà il refriend di tutta la partita: cerca con impazienza la rte, soprattutto per vie centrali e tiri dalla distanza. Becca lavora per tre, ma il suo moto perpetuo non trova sbocchi. Al riposo con il doppio vantaggio l’Audax prepara la difesa del fortino.

E nella ripresa si accentua il motivo tattico della partita. La Futsal cerca di giocare, la palla viaggia a corrente alternata e la smania di concludere, fra infrangere la palla sui corpi dei difensori avversari. L’Audax riesce a dare alla partita i tempi desiderati e sovente gestisce il possesso con grande autorità. La fortuna della Futsal si chiamano pali, e nel calcio, questi, punti non ne portano. L’Audax trova la terza, la quarta, rete, la Futsal accorcia, e raddoppia nel recupero, poi la rete della “manita” sancisce la vittoria di un gruppo che il campo a restituito granitico ed esperto.

L’esultanza finale della squadra e dell’allenatore Antonio Baldino, danno la misura di come la stracittadina fosse sentita. Per l’Audax a segno D’Antonio Ciro e Balbina Giancarlo con una doppietta a testa e Steven Delrio, per la Futsal Alghero Alessio Becca e Fabio Cossu