L’Audax Algherese stoppata a Uras sul 2 a 2, ora c’è il big match dell’anno

Primo pareggio stagionale per l’Audax Algherese C5 nella C2 regionale di calcio A5. Si rientra dalla trasferta di Uras con il risultato di 2-2 con i gol di Stefano Oggianu nel primo tempo e la rete di Ciro D’Antonio nella ripresa. Un mezzo passo falso non preventivato, contro una formazione che stazione a centro classifica, con 10 punti e ha perso 5 partite di campionato. Ma a ben vedere, ci restituisce l’Audax Algherese più umana, non una macchina tritta sassi. Ma la Capolista Audax Algherese è ancora lì, in vetta, a guardare chi insegue, a fare la lepre, e a provare quella sensazione che assilla i vincenti: ogni domenica gli avversari disputano la partita della vita.

E molto pratico è il tecnico dell’Audax , Antonio Baldino, che afferma: “Purtroppo abbiamo sbagliato l’approccio mentale alla partita,nessuno ci regalerà niente. Tutto quello ottenuto sino adesso – prosegue Baldino- e che otterremo d’ora in avanti è merito solo nostro, pertanto sabato ci è mancata determinazione solita e la compattezza fra i reparti. Questo mezzo passo falso ci aiuta a capire che il campionato è equilibratissimo e che dovremo prepararci al meglio per lo scontro al vertice di sabato prossimo alle ore 17,00 al PalaCorbia, giochiamo contro la favorita del torneo, Ales. E sarà la chiave di volta della stagione, perché inutile bluffare la vittoria del campionato passa per Alghero, questo L’Audax lo sa, ma non lo si dice per scaramanzia.