L’assessore Gavino Tanchis si dimette, Mario Bruno perde un pezzo importante

La polemica sulle catelle pazze della STEP, società do Sorso incaricata delle riscossioni, da giorni era altissima. L’opposizione era martellante, tanti cittadini inferociti dopo aver preso atto di somme da pagare assolutamente fuori da ogni ragione. Qualcuno direbbe: tanto tuonò che piovve.

La vittima è Gavino Tanchis, assessore comunale alle finanze, bilancio e patrimonio, che ha gettato la spugna dichiarando che «Non esistono più le condizioni politiche e personali per esercitare al meglio il ruolo a me affidatomi».

Un modo molto politichese per dichiarare fra le righe che non tollerava più gli attacchi che arrivavano anche dalla sua maggioranza sulla STEP.

Un duro colpo per l’amministrazione Bruno che ora si ritrova con una delega pesantissima fra le mani, in un periodo caldissimo dove in sostanza la macchina politica della campagna elettorale incipiente si è messa in moto. Nelle prossime ore si attendono gli sviluppi della vicenda.