L’Obra Cultural organizza un incontro in memoria di Giovanni Antioco Mura

Uno sguardo sulle trincee e sulle retrovie della Prima guerra mondiale, completamente alieno da ogni retorica di tipo patriottico: è quello dell’avvocato bonorvese Giovanni Antioco Mura (1882-1972) che, dal fronte del conflitto, spedì ai familiari centinaia di cartoline. Fra queste, varie decine risultano illustrate in bianco e nero (con inchiostro di china) ed anche con matite colorate ad opera dello stesso Mura. Fanno parte di un cospicuo fondo archivistico privato che negli anni Novanta è stato individuato da Federico Francioni. Sarà lui a parlare di questo personaggio (che fu tra i fondatori del socialismo sardo) ed a soffermarsi su una particolare rappresentazione degli eventi bellici, in un’iniziativa che avrà luogo ad Alghero venerdì 23 novembre, a partire dalle ore 18, presso la Biblioteca dell’Obra Cultural, in via Arduino 46. Interverrà anche Giuseppe Zichi, studioso della Sardegna contemporanea. Ninni Tedesco, direttrice di “Camineras” presenterà il n. 6, 2018, di questa rivista, in cui figura, fra l’altro, un contributo di Francioni sullo stesso Mura.

IL PRESIDENTE Pino Tilloca