La Lega richiama un gran seguito nel salone della Misericordia

La Lega si ritrova nel salone della Misericordia in via Giovanni XXIII. Salone pieno e si capisce subito che è rappresentativo del trend della Lega dal punto di vista dei sondaggi, che danno il partito di Salvini in Sardegna in crescita continua e costante.

Al tavolo della presidenza Giorgia Vaccaro, Michele Pais coordinatore regionale per gli enti locali, Giovanni Nurra e Ignazio Manca. Giorgia Vaccaro in apertura saluta tutti i convenuti, e capisce subito che la sala piena e indice del gradimento del partito. “Noi ormai abbiamo scelto di stare in mezzo alla gente, la settimana scorsa con l’Onorevole Zoffili siamo stati al Porto di Alghero (VEDI) per sentire la gente, ancora oggi siamo di qua per parlare con voi -ha sostenuto la Vaccaro -e siamo seduti qui dietro a questo tavolo ma avremmo voluto stare in mezzo a voi. Siamo qui, ha affermato Giorgia Vaccaro perché vogliamo sentire voi, i vostri problemi cercare insieme una soluzione. Noi abbiamo voglia di cambiare, perché solo con il vostro aiuto riusciremo in quello che è il nostro obbiettivo”.

Michele Pais, ricevuta subito la parola, ha fatto un intervento appassionato, come suo solito, mettendo l’accento sulle problematiche della nostra città e della nostra regione soprattutto nel campo sanitario dove le strutture ospedaliere per colpa di una cattiva amministrazione a livello regionale, ha affermato Michele Pais, sta determinando un decadimento di quelle che erano le nostre eccellenze. L’ospedale civile in grande sofferenza, l’ospedale marino che sta per essere dismesso, ma anche a livello provinciale le strutture non sono delle migliori, si pensi -ha affermato Michele Pais – che noi abbiamo in tutta la provincia uno solo angiografo, e questo la dice lunga sul decadimento delle strutture. Michele Pais ha continuato nel suo discorso, molto politico e appassionato nel sottolineare quelle che sono le difficoltà dell’aeroporto, in caduta libera da qualche tempo per colpa di una cattiva gestione e soprattutto per colpa di chi a livello regionale ha determinato scelte dimostratesi poi nefaste per tutti. Michele Pais ha sottolineato come con la Lega, abbia ritrovato il modo di far politica come lui intendeva, perché questo partito ha riacceso in lui la passione e la voglia di battersi per quelle che sono le grandi problematiche della società e soprattutto perché la comunità tutta ne tragga beneficio.

L’intervento poi di Giovanni Nurra ha messo l’accento su quanto a livello centrale la Lega stia facendo soprattutto cosa ci sia in programma livello regionale e comunale, sottolineando che l’obbiettivo del partito di Salvini è vincere le elezioni.  Dopo gli interventi istituzionali, la parola è stata ceduta ai presenti, le persone che avevano qualcosa da dire, da sottolineare, da segnalare, hanno preso la parola cercando, contestualmente di dare una risposta a problematiche, talune molto complesse.

Quello che si è potuto notare nel salone della Misericordia, è che la Lega ad Alghero stia cominciando veramente a mietere consensi, come ha sottolineato in apertura Giorgia Vaccaro, rimarcando che nelle scorse elezioni la Lega aveva avuto solo 40 consensi, mentre i soli presenti erano ben più del doppio. Un chiaro segnale. Si è preso atto che nel salone della misericordia non c’erano altri partiti politici, l’unico presente era il sindaco di Olmedo Tony Faedda, e di Alghero solo la consigliera Comunale del gruppo misto Monica Pulina, ma di questo parliamo nell’altro servizio (VEDI).