Centro Anziani Fertilia, ecco il cronoprogramma dei nuovi interventi

Conclusa la prima fase di riqualificazione degli immobili e inaugurata alla presenza del Vescovo di questa Diocesi la nuova struttura di Fertilia che per i prossimi anni ospiterà i 75 anziani, utenti del Cra di Alghero, già in cantiere i nuovi lavori.

Sistemazione dei percorsi esterni di collegamento tra plessi diversi; progettazione e realizzazione coperture; adeguamento dei sistemi di chiamata del personale dalle stanze; installazione delle luci di emergenza mancanti; attivazione dei servizi di videosorveglianza e guardiania notturna; automazione cancello principale; ricondizionamento dei sistemi di riscaldamento e verifica degli impianti; abbattimento di barriere architettoniche in uscita alle sale lettura e mensa; adattamenti strutturali in alcuni plessi.

Si tratta dei lavori più urgenti programmati dall’Amministrazione comunale e rientranti nella seconda fase di interventi in corso di realizzazione nell’ex Ostello, oggi residenza diffusa per anziani.

Cronoprogramma di lavori al centro dell’incontro che si è tenuto nei giorni scorsi a Fertilia, alla presenza di tutti i familiari o tutori degli utenti. All’incontro ha partecipato il sindaco Mario Bruno, l’assessora con deleghe relative all’Assessorato Politiche del Sociale e della Famiglia Angela Cavazzuti, il delegato ai Lavori pubblici Alessandro Balzani, il dirigente del competente settore, Pietro Nurra, la responsabile del servizio Giovanna Palomba e i referenti della Seriana 2000, la cooperativa che gestisce l’ospitalità degli anziani, oltre a numerosi Consiglieri comunali. E’ stata l’occasione per aggiornare tutti i familiari circa la garanzia di mantenimento degli elevati standard qualitativi nell’erogazione dei servizi, discutere insieme sugli interventi di ammodernamento in corso d’opera nel complesso e le prospettive future.

Nei prossimi giorni, infatti, la riunione sarà aggiornata al fine di valutare le tempistiche di esecuzione delle nuove migliorie ed approfondire le ipotesi in campo per il Cra del futuro. In allegato uno scatto della riunione.