Intervento di bonifica del comune: ma il privato è obbligato?

Una squadra intera di dipendenti del Comune, con dei portatori dotati di carrello elevatore, uomini a terra, nonché una macchina tritta tutto ha sistemato uno spazio interno, proprio nel lato contiguo ai parcheggi del Palazzo della Sanità. Uno spazio che ha ripreso ad essere arieggiato e fruibile. La pressante richiesta del Direttore del Distretto, che richiedeva un intervento risolutore, è andata a buon fine. L’Amministrazione Comunale per due giorni ha impegnato le proprie maestranze, per restituire decoro a un’area che si presentava degradata e incolta. Tutto succede perché i legittimi proprietari privati, non potano da tempo, le alberate del confine. Gli arbusti, in crescita spontanea e incontrollata, diventano invasivi anche nelle parti al confine con altre proprietà.

E su tutto fa riflettere l’affermazione di un anziano signore che ammirava il lavoro dei dipendenti comunali, che fa detto: “ ma è normale che un privato non provveda a potare e pulire gli alberi dentro la propria proprietà privata? Il comune potrebbe addebitargli la spesa?”

Belle parole, ma chi può dirlo?