Crisi lampo risolta, Raniero Selva al suo posto

Per tutta la giornata il giallo che riguardava le dimissioni di Raniero Selva, non ha trovato risposta, se non in tarda serata per ammettere che qualche piccolo passo si era compiuto, ma di ufficialità poco o nulla. Tutta la politica chiusa riccio, è trapelato pochissimo, solo piccole ammissioni, Giusto appunto che hanno confermato che fra il sindaco Mario Bruno e Raniero Selva l’idillio si era rotto. Nella tarda notte di ieri sono cominciate le piccole ammissioni circa una ricucitura possibile, con le diplomazie al lavoro.

Da indiscrezioni parrebbe che il motivo del dissidio si debba cercare tra le relazioni avvenute fra il Primo Cittadino Mario Bruno, funzionari del settore ambiente contrapposti all’Assessore.

La notizia certa è che nella giornata di ieri il Capogruppo del Pd Mimmo Pirisi si è speso per ricucire lo strappo. E altrettanto ha fatto Vittorio Curedda. Non dimentichiamo che proprio un pezzo di PD e Curedda-Fadda e Carta hanno perorato la nomina di Raniero Selva Assessore.

Oggi è tornato il sereno, con i dovuti chiarimenti . Crisi lampo risolta, oggi riunione di giunta con tutti gli assessori presenti- “Si va spediti sulle cose da fare e sugli atti da approvare in questo ultimo scorcio di legislatura -è stato detto.