Il progetto di Cittadinanza attiva di Alghero varca i confini

Cittadinanza attiva, ovvero il cittadino che da qualcosa per tenere in ordine e decorosa una strada, un giardinetto, delle fioriere. Una mano tesa verso l’amministrazione che riconosce uno sconto nel pagamento delle tasse. Insomma due realtà che si incontrano.

In tanti hanno aderito, con piccoli lavori che testimoniano il grande senso di responsabilità che oggi coinvolge molti algheresi. Il progetto attivato nel 2016 dall’Amministrazione comunale ha via via coinvolto sempre più residenti, desiderosi di contribuire alla cura e al decoro della propria città. Per tutti è previsto l’abbattimento (fino al 50%) della tassa sui rifiuti, con la possibilità di attivare progetti di arredo urbano mediante riuso e riciclo concorrendo all’esenzione totale dell’imposta comunale”.

60 adesioni nel 2017 e 87 nel corso del 2018 certificano il successo dell’iniziativa

Ieri il sindaco Mario Bruno con a fianco il Segretario Generale Luca Canessa, ha consegnato ai cittadini attivi gli attestati , non prima di aver ricordato la virtuosità di Alghero, l’esempio che sta dando valicando i confini regionali, facendo parlare di se a livello nazionale, con la televisione di Stato Rai, che ha mandato le telecamere di Report per vedere e documentale il caso Alghero. Virtuoso e da portare come esempio ed esportare.